Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

.

Coronavirus

De Luca difende l’ordinanza: ‘Chiusura delle scuole? Parlano i dati’

Pubblicato

in

de luca difende l'ordinanza


De Luca difende l’ordinanza: ‘Chiusura delle scuole? Parlano i dati’. Il governatore della Campania spiega dati alla mano il perché della decisione di chiudere le scuole fino al 30 ottobre.

“Ritengo opportuno ricordare i dati a me comunicati dalla task force regionale. Oggi, 15 ottobre, i tamponi positivi registrati in Campania sono stati 1.127 su 13.780, pari all’8,1% rispetto al 7,1 di ieri. Per quanto riguarda il mondo della scuola, ecco i dati riferiti a Napoli e Caserta: , contagiati 120 tra alunni e docenti; Asl Napoli 2, contagiati 110 tra alunni e docenti; Asl Napoli 3, contagiati 200 alunni e 50 docenti, con circa 70 casi connessi; Asl Caserta, contagiati 61 tra alunni e docenti. Decine di questi contagi sono contatti diretti, e sono stato rintracciati attraverso il contact tracing”.

Lo dichiara il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che oggi ha firmato un’ordinanza con ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza Covid-19, tra le quali lo stop all’attività didattica in presenza per le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie fino al 30 ottobre.

“Non risulta completata la dotazione dei banchi monoposto ad assicurare nelle scuole campane il necessario distanziamento degli alunni nelle aule scolastiche, ne’ risultano comunicate, allo stato, le relative date di consegna”. Lo si legge nella nota dell’Unita’ di crisi della Regione Campania trasmessa oggi al governatore De Luca e riportata nell’ordinanza appena firmata dal presidente.

Continua a leggere
Pubblicità

Le Notizie più lette