trump melania



Coronavirus, medico Trump: ‘Potrebbe essere dimesso domani’

*Coronavirus, medico Trump: potrebbe essere dimesso domani Conley: non ci sono grosse preoccupazioni cliniche Roma, 4 ott. (askanews) – Il presidenteUsa Donald Trump potrebbe essere dimesso dall’ospedale militare Walter Reed, dove è ricoverato da venerdì con un’infezione da coronavirus, già domani e proseguire le cure alla Casa Bianca. Lo ha detto il suo medico personale Sean Conley, aggiungendo che Trump “sta andando molto bene”. La saturazione di ossigeno nel sangue è al 98% e “non ci sono grosse preoccupazioni cliniche”. Trump è sfebbrato da venerdì mattina e “non lamenta fiato corto”. Il team di medici che ha in cura Trump ha spiegato che il presidente ha subito due cali di livelli di ossigeno nel sangue, per un breve lasso di tempo negli ultimi giorni, e che e’ in cura anche con gli steroidi, il dexamethasone, un farmaco facilmente disponibile e molto usato contro il -19; ma si sono mostrati ottimisti sulla salute e le prospettive del presidente 74enne. “Dall’ultima volta che abbiamo parlato, il presidente ha continuato a migliorare. Come per qualsiasi malattia, ci sono frequenti alti e bassi nel corso del tempo”, ha spiegato il suo medico personale, Sean Conley. “Nel corso della sua malattia, il presidente ha avuto due episodi di cali transitori della sua saturazione di ossigeno. Abbiamo discusso le ragioni e se saremmo dovuti intervenire. E’ stata una scelta del team… iniziare con il dexamethasone”. “E’ andato in giro. Il nostro programma per oggi e’ di farlo mangiare e bere, farlo alzare dal letto”, ha spiegato un altro dei medici, Brian Garibaldi. “Se continua ad apparire e a sentirsi bene come oggi, la nostra speranza e’ di pianificare una dimissione gia’ domani verso la Casa Bianca dove potra’ continuare le sue cure”.

LEGGI ANCHE  'Il disinganno della rete' di Maria Luisa Liguori e Elena Liguori
ADS

 



Fabio Testa, 28 anni, laureato in sociologia. Appassionato della cultura napoletana e dei fenomeni della tradizione popolare. Gli piace il cinema d'autore. E' grande tifoso del Napoli

    Coronavirus, chiude per sanificazione l’istituto Carlo Poerio

    Notizia precedente

    Napoli, il sacerdote ricorda il rapinatore ucciso: ‘Voleva fare il pizzaiolo’

    Notizia Successiva

    Ti potrebbe interessare..