Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Coronavirus

Coronavirus, a Napoli colpisce di più gli uomini. LA MAPPA DEI QUARTIERI A RISCHIO

Pubblicato

in

coronvairus napoli


Coronavirus, a Napoli colpisce di più gli uomini. La mappa dei Quartieri a rischio.

Il Coronavirus a Napoli colpisce piu’ gli uomini delle donne, il 54% contro il 46%, l’eta’ media si attesta tra i 42 e i 43 anni e il maggior numero di casi si registra tra la popolazione compresa tra i 19 e i 50 anni, 2321 casi, 1160 i casi tra chi ha un’eta’ compresa tra i 51 e i 70 anni, mentre e’ piu’ contenuto il contagio tra gli over 70 (422 casi) e chi ha meno di 18 anni (400 positivi). Il virus circola maggiormente in centro, con un’incidenza tra i 74 e gli 88 casi ogni 10mila abitanti nei quartieri di , , e Pendino.

Il livello di contagio e’ un po’ piu’ basso, tra i 39 e i 74 casi ogni 10mila abitanti, al Vomero, San Giuseppe, Avvocata, , Poggioreale, San Carlo all’Arena, Stella, Piscinola, Miano, Secondigliano e Chiaiano, mentre nei quartieri piu’ periferici come Bagnoli, Pianura, Soccavo, Scampia e tutta la zona est di Barra, Ponticelli e San Giovanni a Teduccio il virus corre fino a 17 abitanti ogni 10mila. Generalmente sono le aree a piu’ alta densita’ abitativa a favorire la circolazione del coronavirus che, secondo i dati aggregati elaborati dall’ Napoli 1 e aggiornati al 5 ottobre scorso, fa registrare una mortalita’ del 3,63%.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHEL’allarme dello Smi: ‘A Napoli rischio contagio negli studi dei medici di base’ Coronavirus, a Napoli città ci sono 3237 positivi

L’eta’ media delle vittime si attesta sui 74 anni, e la letalita’ maggiore si attesta nei contagiati ultranovantenni. Sono 14 le vittime in questa fascia di eta’ che registra il 58,335 di mortalita’. Tasso che scende al 49,37% nella fascia 80-89 anni, dove si sono registrate 39 vittime. Molto alta la mortalita’ anche tra i positivi che hanno tra i 70 e i 79 anni: le vittime sono state 53 e il tasso di letalita’ e’ del 35,57%. Tra i contagiati che hanno fino a 29 anni non si sono registrate vittime, mentre la mortalita’ tra i 30 e i 49 anni arriva al 2,06% con 5 vittime registrate. Attualmente a Napoli 2594 persone si trovano in isolamento domiciliare e altre 3290 sono in sorveglianza sanitaria.

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

Ancora in crescita la curva epidemica in Italia: oggi 19.644 nuovi casi e 151 morti

Pubblicato

in

crescita curva epidemica Italia

Ancora in crescita la curva epidemica in Italia: si contano oggi 19.644 nuovi casi (ieri 19.143), con 177.669 tamponi, 5mila meno di ieri.

 

In forte rialzo il numero dei decessi, 151 oggi contro i 91 di 24 ore fa, numeri che fanno tornare alla prima decade di marzo. Il totale delle vittime sale cosi’ a 37.210. Impennata anche delle terapie intensive, +79 (ieri +57), che arrivano a 1.128 in tutto, mentre i ricoveri ordinari salgono di altre 738 unita’ (ieri 855), e sono 11.287. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. Ancora in crescita il numero dei nuovi contagi da covid in Lombardia: nelle ultime 24 ore ne sono stati registrati 4.956 contro i 4.916 di ieri. In forte aumento i decessi: 51 (ieri 7), che portano il totale a 17.210. Ventinove i nuovi pazienti in terapia intensiva.

La regione con piu’ casi e’ ancora la Lombardia (+4.956), seguita da Veneto (+1.729), Campania (+1.718), Lazio (1.687) e Toscana (1.526). Le uniche due regioni con incremento a due cifre sono Basilicata (+50) e Molise (+66). Il totale dei casi dall’inizio dell’epidemia Covid supera quota mezzo milione, e sale a 504.509. I guariti nelle 24 ore sono 2.309 (ieri 2.352), per un totale di 264.117. E si impenna il numero degli attualmente positivi, 17.180 in piu’ (ieri 16.700), per un totale che supera i 200mila (sono 203.182), quasi il doppio rispetto al picco di 109mila malati toccato il 20 aprile, dopo un mese e mezzo di lockdown. Dei malati ancora attivi, 190.767 sono in isolamento domiciliare, 16.363 in piu’ rispetto a ieri.

Continua a leggere

Le Notizie più lette