L’allarme dello Smi: ‘A Napoli rischio contagio negli studi dei medici di base’

SULLO STESSO ARGOMENTO

In una nota lo Smi della Asl Napoli 1 centro con i sindacalisti Ernesto Esposito ed Antonio Scalzullo evidenziano l’elevato rischio di contagi nelle sale di attesa degli studi dei medici di medicina generale.

 

L’ultimo grave episodio, aggiungono i sindacalisti Smi, si e’ verificato l’altro ieri con il blocco del sistema informatico della ricetta dematerializzata SOGEI, infatti molti assistiti non potendo ricevere telematicamente le prescrizioni hanno affollato gli studi ed in alcuni casi causando veri e propri assembramenti per ricevere in sostituzione una ricetta rossa cartacea.

Molti colleghi a Napoli risultano gia’ positivi al tampone e qualcuno e’ anche ricoverato e sara’ quindi sempre piu’ difficile trovare sostituti con il rischio di lasciare migliaia di cittadini senza assistenza .E’ necessario normare gli accessi alle sale di attesa con disposizioni legislative poiche’ in alcuni quartieri della citta’ e’ diventato difficile gestire gli studi per appuntamento.

    Sollecitiamo la Regione Campania alla stabilizzazione dei medici di medicina generale per consentire di poter garantire la continuita’ della assistenza su tutto il territorio Regionale.

    E’ necessario,concludono Esposito e Scalzullo,dotare i medici di medicina generale e quelli di guardia medica dei dispositivi di protezione individuale prima che il contagio dilaghi nella intera categoria.






    LEGGI ANCHE

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    I piatti della Quaresima a Napoli alla trattoria e pizzeria “Ieri,Oggi, Domani”

    Nel nome dei piatti della Quaresima a Napoli, la trattoria e pizzeria “Ieri,Oggi, Domani”, con il suo patron Pasquale Casillo, ha dedicato un momento...

    Blitz a Pomigliano d’Arco: armi e droga, indagata famiglia peruviana

    A Pomigliano d'Arco, i carabinieri della stazione locale hanno condotto un blitz presso un'abitazione situata in via Mauro Leone. L'operazione ha coinvolto un'intera famiglia...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE