Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca

Controlli nella Movida di Salerno: multato locale del centro

Pubblicato

in


PUBBLICITA'

Movida e controlli: multato locale in via Roma a Salerno. Adesso rischia la chiusura.

Rischia da cinque a 30 giorni di chiusura il locale di via Roma nel cuore della Movida di Salerno dove, ieri, alle 23, i vigili urbani di Salerno hanno trovato più di sei persone ai tavoli e assembramenti di persone in piedi all’esterno, ma anche all’interno del locale dove non erano rispettate neanche le distanze di sicurezza previste di un metro.

Il titolare dell’esercizio commerciale, noto per essere alla guida di un’associazione che rappresenta numerosi gestori di attività di ristorazione, si è rifiutato di firmare il verbale. Dovrà pagare una multa fino a 400 euro. È l’unico verbale effettuato durante i controlli che hanno visto in strada anche il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli in un sabato sera già mezzo fermo.

La chiusura anticipata di bar ed attività dove è possibile il consumo solo con asporto ha infatti già prodotto i suoi effetti. E purtroppo non tarderanno a mancare neanche le conseguenze economiche, contro le quali sono già pronti a scendere in strada i ristoratori che hanno in programma una manifestazione per venerdì prossimo, alle 11,30 in piazza Amendola a Salerno.

 Gustavo Gentile

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Nera

Da Caserta a Napoli per acquistare droga: arrestato 43enne

Pubblicato

in

Ieri sera i Falchi della Squadra Mobile, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno fermato in via Santa Teresa degli Scalzi un uomo a bordo di un’auto in cui hanno rinvenuto una borsa contenente 12 panetti di hashish del peso complessivo di circa 1,2 kg.

Antonio Gammardella, 43enne casertano con precedenti di polizia, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Continua a leggere

Primo Piano

Verdoliva, direttore dell’Asl Na1: ‘Siamo in guerra. Chiamero’ gli anestesisti in pensione’

Pubblicato

in

verdoliva

Verdoliva, direttore dell’Asl Na1: ‘Siamo in guerra. Chiamero’ gli anestesisti in pensione’. Ha chiesto l’elenco all’ ordine dei medici.

 

“Ho inviato una lettera a Silvestro Scotti dell’ordine dei medici di Napoli per avere l’elenco degli anestesisti in pensione. Li chiamero’ uno a uno, siamo in guerra e nessuno si puo’ sottrarre. Li chiamero’ io personalmente e gli chiedero’ se possono tornare in servizio, servono tutti”. Lo ha detto Ciro Verdoliva, direttore generale dell’Asl Napoli 1 all’esterno dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, nosocomio dedicato solo al Covid19. L’emergenza piu’ forte in questo momento riguarda infatti la carenza di anestesisti, necessari per gestire le terapie intensive, su tutto il territorio.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Il dg del Cotugno: ‘Lockdown indispensabile, abbiamo perso la tracciabilità del virus’;

Continua a leggere

Le Notizie più lette