Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Rubriche

ConfiniAperti 2020/2021, la nuova stagione teatrale del Teatro Area Nord

Pubblicato

in

Napoli ConfiniAperti teatro


# 2020/2021 – Lascia spazio all’emozione! Sei spettacoli dal 17 ottobre 2020 al 6 gennaio 2021

Parte prima | Direzione artistica Hilenia De Falco –

 

 

Sarà la compagnia Babilonia Teatri il 17 e 18 ottobre con lo spettacolo Padre Nostro ad aprire la stagione 2020/2021 del . Una stagione simbolica, che, nonostante le restrizioni, prova a resistere e a ribadire la necessità del Teatro come “spazio emotivo” al quale non dobbiamo e non possiamo rinunciare. Previsti 6 appuntamenti dal 17 ottobre 2020 al 6 gennaio 2021.

Si riparte dagli spettacoli saltati per il lockdown nella passata stagione: “Padre Nostro”, che aveva debuttato nel 2019 al Festival B.Motion di Bassano del Grappa, ritorna per la prima volta in scena dopo la pausa forzata. Un lavoro sulla figura del padre e il rapporto tra le generazioni scritto e diretto da Enrico Castellani e Valeria Raimondi con Maurizio, Olga e Zeno Bercini. A seguire, il 24 e 25 ottobre, un lavoro con la regia di Lello Serao tratto dall’opera di Bulgakof “Romanzo Teatrale” dal titolo “Neve Nera”, con l’adattamento di Mario Brancaccio, ambientato nella Mosca degli anni trenta piena di pulsioni e ricca di personaggi che rappresentano la storia letteraria e teatrale di quegli anni, da Tolstoi a Stanislawky. In scena Mario Brancaccio, Simona Esposito, Pietro Juliano, Yulya Mayarchuk, Gennaro Monti. Il 31 ottobre e l’ 1 novembre #confiniaperti 20/21 ospiterà il debutto campano di Livore – Mozart e Salieri, nuovo lavoro della compagnia VicoQuartoMazzini, scritto dal drammaturgo Francesco D’Amore anche interprete con Michele Altamura e Gabriele Paolocà che ne firmano la regia. Lo spettacolo è nato al TAN nell’ambito delle attività del Centro di residenza C.RE.A.RE. CAMPANIA.

Il 7 novembre unica data di Scampoli – da Robert Mitchum ad Andrea Camilleri di e con Massimiliano Civica, prodotto dal teatro Metastasio di Prato: Civica racconterà aneddoti, pensieri ed episodi della vita di alcuni protagonisti del mondo del teatro e del cinema. Robert Mitchum, Roberto Rossellini, Jerry Lewis, Emanuele Luzzati, Andrea Camilleri. Attraverso le vite di questi e di altri uomini di spettacolo si tenterà di tracciare il ritratto dei nostri artisti ideali, modelli forse irraggiungibili ma proprio per questo “esemplari”.

Il 15 e 16 novembre, dopo il debutto al festival Primavera dei Teatri, sarà la volta di Peggy Pickit – guarda il volto di Dio del drammaturgo tedesco Roland Schimmelpfennig per la regia di Marcello Cotugno con Valentina Acca, Valentina Curatoli, Aldo Ottobrino, Emanuele Valenti prodotto da di con il sostegno del Goethe Institut Napoli.

A conclusione di questa prima parte di stagione, dal 22 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, lo spettacolo-evento Natale in Casa Cupiello, un monologo “cum figuris” interpretato dall’attore Luca Saccoia che interagirà sulla scena con le creature ideate e realizzate dallo scenografo Tiziano Fario con la regia di Lello Serao.

Un progetto articolato nato da un’idea di Vincenzo Ambrosino e Luca Saccoia e prodotto da Teatri Associati di Napoli/Interno 5 con il sostegno della Fondazione Eduardo De Filippo in vista dell’anniversario dei 90 anni dal debutto dell’opera di Eduardo. Il progetto prevede inoltre la partecipazione attiva della comunità degli abitanti del Quartiere Piscinola. Continuano le attività del Centro di Residenza C.RE.A.RE. CAMPANIA con il progetto di circo contemporaneo Violet del gruppo Colletivo Errante e Cabaret Colette un progetto di Valentina Curatoli e Arianna D’Angiò con Valentina Curatoli. Le musiche sono di Fabrizio Elvetico e i video di Loredana Antonelli. Riprendono il corso di Circo Corsaro diretto da Maria Teresa Cerasoni ed il corso di Teatro per ragazzi dai 9 ai 16 anni, diretto da Niko Mucci. Ripartiranno anche gli eventi collaterali promossi delle associazioni del territorio: Il 29 ottobre il TAN ospiterà una delle serate della VI Edizione del Premio Fausto Rossano.

Gli eventi si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative sanitarie vigenti. La prenotazione è obbligatoria, i posti numerati e distanziati. Attivo il servizio navetta.

Info e prenotazioni: 081 58 51 096 | 081 55 14 981 | info@teatriassociatinapoli.it

Per ulteriori informazioni e per acquistare i biglietti on line vai su www.teatriassociatinapoli.it

Continua a leggere
Pubblicità

Arte e Musei

Rebirth, un progetto verso la rinascita… a colori. Il video

Pubblicato

in

Rebirth arte colori

L’arte colora la vita di ognuno di noi, ci fa riflettere, ci fa sorridere, ci fa piangere; amplifica le nostre emozioni e le nostre sensazioni, ci fa guardare la vita da molteplici punti di vista. Il progetto “REBIRTH” scaturisce dalla volontà di sensibilizzare le persone sull’importanza dell’arte e della cultura nella vita di ogni individuo.

 

 

 

Durante la pandemia il mondo della Cultura è stato lasciato in oblio. L’arte, che nella vita di ogni giorno ha un ruolo fondamentale, in questo momento storico delicatissimo è stata eclissata, poco considerata, nonostante sia stata l’unica capace di farci sognare ancora nei terribili momenti di sconforto causati dal Covid-19 e dal lockdown. Dunque, proprio riflettendo su queste considerazioni, è nata l’idea di realizzare un videoclip che potesse esprimere lo stato d’animo di tutti gli appartenenti al mondo della Cultura o di tutti coloro che se ne cibano quotidianamente.

Per poter comunicare al meglio questo concetto è stato deciso di coinvolgere diverse realtà dinamiche del territorio regionale (L’Associazione Culturale “Gèranos Orchestra” di Eboli diretta da Luca Calzolaro; l’Associazione Culturale “Abracadanza” di Battipaglia diretta da Stefania Ciancio; l’A.s.d. “Centro Danza Donatella Zappullo” di Castel S. Giorgio diretta da Donatella Zappullo; l’A.s.d. “Centro Studi Arte Danza” di Bellizzi diretta da Alessia Siano; l’A.s.d. “Espressione Danza” di Torchiara diretta da Rossella Giaimo) e il danzatore professionista Luigi Pagano come interprete principale dello storyboard.

Il filo conduttore del “Rebirth” è il nesso tra arte, cultura, colori e vita. Infatti, dal video si evince che quest’ultima, solo con la contaminazione dell’arte, si colora e risplende di Cultura. Le riprese sono state realizzate all’interno di contesti storici/artistici/culturali che caratterizzano ogni singolo comune coinvolto (Eboli, Battipaglia, Bellizzi, Castel San Giorgio, Torchiara) per poter dare risalto alle bellezze che il nostro territorio offre.

Il videoclip è stato prodotto da “Gèranos Orchestra” e “Be Intelligent”, con la regia e coreografia di Luca Calzolaro, da un’idea di Rossella Giaimo e Noemi Manna. Le riprese e il montaggio del video sono state realizzate dal videomaker Francesco Petrone. La musica originale è “Slow down” di Anacleto Vitolo.

Il videoclip è stato patrocinato dai Comuni di Eboli, Battipaglia, Torchiara, Castel San Giorgio.
In attesa di una presentazione ufficiale, viste le nuove restrizioni per l’emergenza Covid-19, è possibile visualizzare il videoclip su YouTube e sulle pagine social ufficiali degli organizzatori.

 

Guarda il video:
https://www.youtube.com/watch?v=w-yKx8w99lQ

Continua a leggere

Le Notizie più lette