Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Ultime Notizie Oggi

Razziavano corallo nel Parco di Punta Campanella, in 8 a processo

Pubblicato

in



 

Razziavano corallo nel Parco di Punta Campanella, in 8 a processo
Si è tenuta, presso il Tribunale Ordinario di Salerno, l’udienza preliminare di un procedimento a carico di otto soggetti, imputati dei reati di associazione per delinquere (art. 416 c.p.) e di inquinamento ambientale (art. 452-bis c.p.), con sette rinvii a giudizio e un patteggiamento. Agli stessi si contesta di aver causato la compromissione ed il deterioramento significativi e misurabili di alcuni banchi di corallo (appartenente alla specie protetta corallum rubrum) situati all’interno delle aree marine protette dello scoglio dell’Isca in Praiano e Capo di Conca, all’interno della Zps IT8030011 denominata “Fondali marini di Punta Campanella e Capri”.

Uno degli imputati ha chiesto e ottenut…
[07:21, 13/9/2020] Del Gaudio: parola chioave parco punta campanella
[07:21, 13/9/2020] Del Gaudio: tag parco punta campanella, tribunale di salerno
[07:22, 13/9/2020] Del Gaudio: descrzione fb uno degli #imputati ha patteggiato un anno e due mesi di carcere

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Giudiziaria

Omicidio del giovane calciatore di Miano: chiesta la conferma dei 17 anni di carcere per l’assassino

Pubblicato

in

omicidio giovane calciatore miano

Napoli. Il procuratore generale della Corte di Appello di Napoli ha chiesto la conferma della condanna a 17 anni di reclusione per Alfredo Galasso il 32enne reo confesso per l’omicidio Raffaele Perinelli, il giovane calciatore di Napoli accoltellato dopo una lite  davanti a un circolo ricreativo di Miano, il 6 ottobre del 2018.

 

Per Galasso il pm in primo grado aveva richiesto una condanna a 30 anni di reclusione. Il processo si era celebrato con rito abbreviato davanti al gup Pietro Carola. Galasso era reo confesso e  aveva chiesto scusa in aula alla famiglia del giovane calciatore di Miano. Lello Perinelli, 21 anni, morì l’8 ottobre 2018, accoltellato al cuore dall’omicida 31enne per una lite che risaliva a otto giorni prima. I due facevano parte dello stesso gruppo di amici.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, Galasso in aula: ‘Chiedo perdono alla famiglia di Lello Perinelli’

Napoli, omicidio di Lello Perinelli, la famiglia e l’avvocato in aula: ‘Fu premeditato’

Dal giorno del diverbio, Galasso era uscito di casa con un coltello dalla grande lama, mai ritrovato. Quando i due si incontrarono di nuovo per strada, volarono parole grosse, e Galasso estrasse il coltello e uccise Perinelli.

Continua a leggere



Coronavirus

Coronavairus, altro contagiato alla Fca di Pomigliano: scatta la sanificazione

Pubblicato

in

Coronavairus, altro contagiato alla Fca di Pomigliano: scatta la sanificazione.

 

“L’azienda ci ha appena comunicato che uno dei 5 (impiegati) che hanno avuto stretto contatto con l’impiegato della Qualità, risultato positivo lunedì scorso, è risultato anch’esso positivo al coronavirus”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Coronavirus, un altro operaio contagiato alla Fca di Pomigliano

Lo scrivono in un comunicato i responsabili aziendali sindaci di Fim, Fiom. Uilm, Fismic, Uglm e Aqcfr. Nello stesso i sindacalisti spiegano: “Le sue condizioni sono buone e non presenta sintomi, pertanto, sempre sulla base dell’attuale procedura interna, sono stati individuati altri 5 contatti stretti, che a partire da oggi resteranno in quarantena. Verrà effettuata la sanificazione. delle aree di lavoro e delle altre aree comuni del lavoratore interessato, così come previsto dal protocollo”.

 

Continua a leggere



Le Notizie più lette