Napoli, colpo ai clan di Scampia: arrestati in 13

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Operazione “Raptum”. Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli arrestano 13 persone. colpiti i clan di Scampia coalizzatisi in un sequestro di persona a scopo di estorsione.

Alle prime ore del mattino, i militari della Compagnia Napoli Vomero, a conclusione di articolate indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Napoli nei confronti di 13 soggetti, gravemente indiziati di sequestro di persona a scopo di estorsione con l’aggravante dal metodo mafioso.

[dgv_vimeo_video id=”454643649″]

La vicenda si è consumata nel febbraio 2020 nei territori di Marianella, Chiaiano, Scampia in danno di un 30enne, operaio lontano dagli ambienti criminali. La vittima, presa di mira probabilmente per la disponibilità di denaro della famiglia, nel rincasare in auto, è stato dapprima accerchiata da circa 10 soggetti a bordo di motocicli, successivamente prelevata con la forza sotto la minaccia di armi e infine legata e segregata per numerose ore in un garage di Scampia, fino al pagamento del riscatto per un importo di 40mila euro, a fronte dei 50mila richiesti.
I soggetti attinti dalla ordinanza di custodia cautelare sono gravemente indiziati di appartenere ai diversi clan operanti nelle zone di Scampia, Miano, Piscinola, Rione San Gaetano, Marianella e Chiaiano, di qui l’ipotesi di una condivisione del progetto criminoso da parte degli esponenti delle compagini dei Lo Russo, degli Amato – Pagano e del clan Vinella Grassi con la finalità di auto-finanziamento.
**I NOMI** NAPOLI: Operazione “Raptum”. Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli arrestano 13 persone. colpiti i clan di Scampia coalizzatisi in un sequestro di persona a scopo di estorsione

    Elenco destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere :
    1. ROSELLI Salvatore, classe 1976 – art. 110, 630 e 416 bis comma 1 c.p.;
    2. CALEMMA Giuseppe, classe 1994 – art. 110, 630 e 416 bis comma 1 c.p.;
    3. CONCILIO Pasquale, classe 1997 – art. 110, 630 e 416 bis comma 1 c.p.;
    4. DI FRAIA Stefano, classe 1984 – art. 110, 630 e 416 bis comma 1 c.p.;
    5. RIANNA Gennaro, classe 1991 – art. 110, 630 e 416 bis comma 1 c.p.;
    6. MONTAGNA Ciro, classe 1997 – art. 110, 630 e 416 bis comma 1 c.p.;
    7. CALDORE Gennaro, classe 1986 – art. 110, 630 e 416 bis comma 1 c.p.;
    8. PECORELLI Nunzio, classe 1993 – art. 110, 630 e 416 bis comma 1 c.p.;
    9. RAIA Costantino, classe 1976 – art. 110, 630 e 416 bis comma 1 c.p.;
    10. GRIMALDI Nico, classe 1995 – art. 110, 630 e 416 bis comma 1 c.p.;
    11. MINCIONE Emanuele, classe 1995 – art. 110, 630 e 416 bis comma 1 c.p.;
    12. STRAZZULLI Giovanni, classe 1995 – art. 110, 630 e 416 bis comma 1 c.p.;

    13. RONGA Antonio, classe 1993 – art. 110, 630 e 416 bis comma 1 c.p..


    Torna alla Home


    Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

    Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

    Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

    “Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

    Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

    Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

    Il successo di Napoli racing show con oltre 40mila presenze

    Napoli Racing Show: oltre 40.000 presenze hanno gremito il lungomare Caracciolo per la prima edizione dello spettacolo motoristico che ha infiammato la città per tre giorni. Gare emozionanti, esibizioni spettacolari e un'atmosfera unica hanno reso l'evento un vero successo. Gianluca Miccio della Vomero Racing ha conquistato il trofeo assoluto al...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE