Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Salerno e Provincia

Marina di Camerota, sequestrata discarica abusiva

Pubblicato

in



Nella giornata odierna, al termine di un’articolata attività info-investigativa, i militari dell’Ufficio Locale Marittimo di congiuntamente al personale della Polizia Municipale di Camerota, hanno sottoposto a sequestro un’area di circa 80 mq, sita nel Comune di Camerota.

L’attività d’indagine , condotta sotto l’attento coordinamento del Procuratore Capo Dott. Antonio RICCI della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, ha permesso di accertare la presenza di una a cielo aperto di circa 390 mc , di pertinenza di una struttura turistica, con area debitamente perimetrata e non di libero accesso.

In particolare era stata creata una vera e propria “vasca di raccolta naturale” attraverso l’effettuazione di un escavo nel terreno di profondità di circa 1 metro, per il successivo posizionamento di rifiuti solidi urbani e rifiuti speciali. “

Continua a leggere
Pubblicità

Campania

Paura a Sarno: evacuate già 35 famiglie

Pubblicato

in

Paura a Sarno: evacuate già 35 famiglie.  Fatte uscite le famiglie da via Nunziante. le case vuote vengono sorvegliate dalle Guardie ambientali.

“Abbiamo fatto fronte all’emergenza evacuando le persone e le famiglie, disostruendo e pulendo, momentaneamente, da rocce e sassi le zone interessate dagli smottamenti. Abbiamo quasi concluso, dunque, le prime opere necessarie e indispensabili per assicurare l’incolumita’ delle persone e la viabilita’”. Lo dice  il sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora, dopo gli smottamenti e gli allagamenti avvenuti nel comune dell’agro nocerino sarnese, nel Salernitano. “Domani – aggiunge – faremo i sopralluoghi con il Genio civile, con la Regione Campania per avere un’idea precisa dei danni e di tutto cio’ che bisogna fare. Bisogna innanzitutto andare a ripulire tutto quello che, in questo momento, e’ pieno, tutte le vasche che si sono riempite nella zona di Bracigliano, la’ dove c’e’ il vallone Santa Lucia”.

Il primo cittadino, intanto, conferma che non si registrano feriti, ma e’ stato necessario che circa 35 famiglie lasciassero le proprie abitazioni. Di queste, “la maggior parte ha trovato alloggio da parenti e amici e una piccola parte di famiglie di extracomunitari che, non avendo dove andare, troveranno ospitalita’ nella scuola media Baccelli”, spiega Canfora. Sul posto, ora, stanno lavorando le forze dell’ordine, la Protezione civile, i vigili del fuoco, le ambulanze, la Croce rossa. Molti abitanti di Sarno sono piombati, nel pomeriggio di oggi, nel panico, ricordando il 5 maggio del ’98, quando durante un’alluvione, persero la vita, solo in questo paese, 137 persone. “Con il pensiero, si torna a quei tragici giorni”, ammette il sindaco rivelando che “il mio vicesindaco, Roberto Robustelli, e’ proprio il giovane superstite del 5 maggio ’98. Sulla sua pelle, sente sempre con grande ansia tutte queste situazioni e che le vive sempre come vissute in prima persona”.

Continua a leggere



Avellino e Provincia

Maltempo: Protezione civile Campania al lavoro in 4 province. LE FOTO

Pubblicato

in

Maltempo: Protezione civile Campania al lavoro in 4 province: nelle zone dell’Irpinia e del Salernitano colpite dal maltempo a supporto degli enti locali. Domani scuole chiuse in vari comuni del Salernitano.

 

Le situazioni maggiormente critiche a Sarno e a Monteforte Irpino, dove i sindaci hanno allestito centri di accoglienza per le famiglie fatte evacuare. La protezione civile regionale ha gia’ trasferito complessivamente oltre 100 brandine nei due comuni. In particolare, a Monteforte i maggiori problemi si sono riscontrati a Valloncello Oscuro dove in localita’ Pastelle si e’ creato un invaso in cui si e’ accumulato molto materiale alluvionale creando problemi per le abitazioni limitrofe. Volontari sono al lavoro in tutta la zona dell’Agro Nocerino-Sarnese dove i tecnici regionali hanno riscontrato la rottura degli argini del Sarno nel territorio di Nocera Inferiore.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Frana a Sarno, evacuato il centro storico e via Bracigliano

Allagamenti anche a Mercato San Severino. In Irpinia, colate di fango a Moschiano e Monteforte Irpino dove si e’ completamente allagato il centro cittadino: sopralluoghi tecnici da parte del Genio civile sono gia’ previsti per domani mattina. Altri allagamenti si sono registrati a Forino e Montoro. Nel Casertano, intervento dei tecnici della protezione civile regionale a San Nicola La Strada e San Marco Evangelista. Nel Napoletano a Quarto allagamenti dovuti a una esondazione: attivato il genio civile.

Il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, al termine della riunione del Centro Operatico Comunale (COC), ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado e degli asili per la giornata di domani lunedì 28 settembre. Resta confermata la chiusura di parchi, ville e giardini comunali, impianti sportivi e cimitero. Salerno è il secondo capoluogo di provincia della Campania dopo Caserta nel quale è stata disposta la chiusura delle scuole nella giornata di domani. Le scuole resteranno invece aperte a Napoli, Avellino e Benevento. La Protezione civile della Regione Campania ha emesso per la giornata di domani, e fino alle ore 6 di martedì 29 settembre, un’allerta meteo con criticità gialla.

Diversi sono già i comuni che hanno deciso di sospendere le attività didattiche per domani. Tra questi: Pagani, Roccapiemonte, Cava de’ Tirreni, Nocera Inferiore e Sarno, fortemente colpito dal maltempo.

Tragedia sfiorata, nel pomeriggio, a Salerno, dove il pino secolare che si trova dinanzi alla sede del comando dei vigili urbani è improvvisamente caduto a causa del maltempo.
Panico tra gli agenti che erano in servizio all’interno degli uffici di via Dei Carrari. Per fortuna non risultano feriti. Intanto scoppia la polemica: “Ci poteva scappare il morto” denuncia il segretario provinciale della Csa Angelo Rispoli: “La messa in sicurezza e l’adeguamento della Polizia Municipale è ormai inevitabile e urgente”.Il maltempo colpisce anche Battipaglia: albero caduto sulle auto in sosta in via Ricciardi, abbattuto anche un lampione.

 

 

Continua a leggere



Le Notizie più lette