Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Calcio

La Juve Stabia perde a Pisa e saluta la Coppa Italia

Pubblicato

in



La perde a e saluta la con una formazione giovanissima schierata da mister Padalino

La Juve Stabia saluta la Coppa Italia al secondo turno. All’Arena Garibaldi di Pisa vincono i padroni di casa 2-0 grazie alle reti, una per tempo di Masucci e Sibilli. Da segnalare un rigore fallito nella prima frazione di Scaccabarozzi sul risultato di 1-0. Un episodio che avrebbe certamente potuto cambiare la storia della partita.

Mister Padalino schiera una formazione giovanissima, probabilmente una delle più giovani della storia della Coppa Italia e della storia della Juve Stabia stessa. In porta il neoacquisto Lazzari, Todisco, Oliva, Codromaz e Allievi sulla linea difensiva; Grimaldi, Selvaggi e Scaccabarozzi davanti alla difesa; Stoecklin, Della Pietra e Guarracino a formare il tridente offensivo. Una media età bassissima, di circa 20 anni. Dunque, non si poteva chiedere certamente di più a questa squadra, a questi ragazzi che stanno danno una grossa mano a mister Padalino da ormai due mesi a questa parte, dall’inizio della preparazione atletica. Questa partita è stata, per loro, importantissima sia per mettere minuti nelle gambe, sia per aggiungere un mattoncino in più all’interno del bagaglio d’esperienza.

In attesa di scoprire quali saranno i prossimi acquisti ufficiali e quale sarà la rosa al completo che il tecnico ex Foggia avrà a disposizione per tutto il campionato, vanno fatti i complimenti a tutti i ragazzi che in queste prime uscite hanno permesso al mister di schierare un 11 degno. Questi giovanissimi calciatori gialloblu’ rappresentano un valore importante per il presente e per il futuro della Juve Stabia. Una buona base è stata certamente gettata.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

La Juve Stabia convince ma non va oltre lo 0-0 contro l’Avellino

Pubblicato

in

La pareggia 0-0 in casa dell’Avellino e non riesce a sfatare il tabù Partenio.

La Juve Stabia non riesce a sfatare il tabù Partenio e pareggia 0-0 con l’Avellino dell’ex Pierino Braglia. Ma la prestazione degli uomini di mister Padalino è stata importante anche questa sera: un primo tempo giocato ad alti ritmi da entrambe le compagini e ben giocata tecnicamente dai 22 in campo. I gialloblu’, attentissimi in difesa e pungenti in contropiede, hanno sfiorato il vantaggio un paio di volte con Golfo e Garattoni. Una traversa di Fella fa tremare la porta di Tomei.

Nella seconda frazione i ritmi calano notevolmente ma è sempre la Juve Stabia ad andare più vicina al vantaggio: un tiro cross di Berardocco stava per sorprendere l’estremo difensore dell’Avellino Francesco Forte. Proprio negli ultimi istanti del match, il neo entrato Scaccabarozzi impegna nuovamente Forte da ottima posizione. Ai punti, forse, avrebbe meritato di vincere la Juve Stabia. Ma un pari ad Avellino in questo momento della stagione non è certamente da buttare.

Continua a leggere

Le Notizie più lette