Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Politica Campania

Idee della Regione Campania per Napoli: dalla funivia di Capodimonte al lungomare a S.Giovanni

Pubblicato

in



Idee della Regione Campania per Napoli: dalla funivia di Capodimonte al lungomare a S.Giovanni

Dalla riqualificazione dell’area di Piazza Garibaldi alla realizzazione di una funivia che colleghi il Mann a Capodimonte. Sono undici le idee che il governatore della Campania ha lanciato oggi per ridisegnare la citta’ di Napoli, una sorta di piattaforma per il capoluogo nel caso venisse rieletto alla guida della Regione. “La Regione – ha detto De Luca – si impegna a finanziare e realizzare questi progetti, per quello che sara’ possibile. Ovviamente pensiamo di varare dei concorsi internazionale di idee”. Il governatore ha poi passato in rassegna i dieci progetti partendo dal nuovo lungomare a Napoli: “Il primo progetto e’ il lungomare orientale nella zona di San Giovanni a Teduccio. C’e’ un dibattito sull’utilizzo della fascia costiera di Napoli e le attivita’ portuali, noi facciamo una scelta netta: no a montagne di containers, si’ al lungomare orientale, una nuova passeggiata sul mare di tre chilometri. Pensiamo anche a una spiaggia e al recupero di aree ex industriali come l’ex Corradini”. Il secondo intervento “e’ sconvogente – dice De Luca – e mira alla riqualificazione totale dell’area di Piazza Garibaldi e la realizzazione di un nodo ferroviario e di intermodalita’. Pensate a un pezzo di Berlino o Parigi portati a Napoli. Dall’uscita dell’autostrada all’area dell’Hotel Ramada ci sara’ una riqualificazione ambientale con un parco pubblico da 5000 metri quadrati, con pista ciclabile. Un progetto che vale centinaia di milioni su cui abbiamo una interlocuzione tra Regione, Eav e Ferrovie dello Stato e prevede anche il raddoppio nella stazione Garibaldi da 4 a 8 binari per la circumvesuviana”. Nel progetto c’e’ anche lo stop del servizio viaggiatori alla stazione di Porta Nolana che diventera’ hub di manutenzione e la penetrazione urbana dell’autostrada A3 con ingresso diretto a un parcheggio interrato per il terminal ferroviario. Il terzo progetto e’ la creazione di una azienda unica dei trasporti che unisca Eav, Anm e Ctp: “per affrotnare di petto – ha spiegato il governatore – il problema della organizzazione moderna del trasporto pubblico locale. Eav e’ risanata e fa 500 assunzioni ma invece c’e’ una riduzione di quasi due terzi dei mezzi in circolazione di Anm e Ctp. A Napoli ci sono tre metropolitane gestite da Anm, Trenitalia ed Eav, non va bene, ovviamente ne discuteremo con le aziende”. De Luca lancia anche il progetto Napoli Citta’ Verde: “abbiamo rilevato – spiega – la sofferenza di gestione del verde pubblico, la Regione si propone per un grande programma di risanamento e manutenzione, ne discuteremo con il Comune di Napoli. Penso al Virgiliano, alla Floridiana, a Capodimonte, al Parco del Poggio, all’Oasi degli Astroni. Realizzeremo anche due nuovi parchi Valle Sartiana da 25.000 metri quadrati e il Parco Attianese da 7000 metri quadrati a Pianura e il Parco di Castel Sant’Elmo al Vomero”. Due i progetti che mirano a nuovi collegamenti: la funivia dei Musei e la funicolare del Vesuvio. “Per il Vesuvio – dice De Luca – c’e’ un grande progetto per la rete sentieristica, ma ora rilanciamo l’area con con una funicolare terrestre da 3.725 metri che va dalla stazione Cocca a 245 metri fino alla stazione finale in cima dove ci saranno un con bar e un ristorante panoramico. Tre fermate intermedie, 22′ di viaggio per un attrattore turistico mondiale. Discutiamone con sorpintendenza, universita’, mondo dell’archiettura, diamoci qualche mese poi decidiamo e la Regione la realizza. Per Capodimonte c’e’ un progetto che credo valga la pena discutere, la funivia dei musei, che ricorda quella di Montjuic a Barcellona e colleghi il Mann a Capodimonte. Ci sarebbe anche l’ipotesi funivia di un collegamento sotterraneo ma costerebbe dieci volte di piu’, con 30 milioni invece si fa la funivia che sarebbe un segno di tempo nuovo per una citta’ mondo come Napoli”.

 

 

Continua a leggere
Pubblicità

Politica Campania

Regionali Campania: i più votati Casillo, Raia, Fiola e Borrelli

Pubblicato

in

borrelli

Regionali Campania: i più votati Casillo, Raia, Fiola e Borrelli. Boom Casillo, oltre 41.000 preferenze A Napoli nel Pd bene Raia e Fiola. Borrelli oltre i 15.000 voti .

 

E’ Mario Casillo il trionfatore delle elezioni regionali in Campania per quanto riguarda i candidati al consiglio regionale. Il consigliere uscente del Pd di Boscoreale si conferma al primo posto tra i piu’ votati come nel 2015 quando prese 31.307 voti, ma stavolta fa saltare il banco: quando mancano poche sezioni alla fine dello scrutinio ha gia’ 41.450 preferenze. Casillo domina la lista dem della circoscrizione di Napoli davanti a Loredana Raia, che al momento e’ a 26.626 preferenze, e a Bruna Fiola a quota 22.183.

Tra i piu’ votati anche l’ex parlamentare Massimiliano Manfredi, che supera i 18.000 voti, mentre la capolista Giordana Mobilio arriva a quasi diecimila preferenze. Nella circoscrizione di Napoli la seconda lista della coalizione di De Luca e’ De Luca Presidente che porta a casa il 15,2% e ha in testa Lucia Fortini, assessore all’Istruzione uscente, con 10.248 voti, davanti a Vittoria Lettieri e Carmine Mocerino entrambi oltre le diecimila preferenze.

Ottimo il risultato di Italia Viva, terza lista della coalizione, mentre fa il pieno di voti Francesco Emilio Borrelli nella lista Europa Verde, portando a casa 15.440 voti. Tra I piu’ votati anche Tommaso Casillo e Giovanni Porcelli di Campania Libera, entrambi a quasi 12.000 preferenze. Nelle altre province, spicca il risultato di Salerno, dove il Pd e’ la prima lista della coalizione al 16,72%, distanziando la lista DeLuca Presidente al 10,20%.

Continua a leggere



Politica Campania

Elezioni Campania, la soddisfazione dei due figli di De Luca su Fb: ‘Una grande vittoria’

Pubblicato

in

Elezioni Campania, la soddisfazione dei due figli di De Luca su Fb: ‘Una grande vittoria’.

 

Affidano ai social la loro soddisfazione per la vittoria schiacciante del padre, che si conferma ‘governatore’ della Campania, Piero e Roberto De Luca, i due figli di Vincenzo. “Siamo commossi, strafelici ed emozionati”, scrive Piero, deputato del Partito Democratico, sottolineando che “ha vinto una comunita’ piena di valori, qualita’, eccellenze, orgoglio e umanita’. Ha vinto una terra che ha avviato una grande stagione di riscatto e che vuole continuare a lottare per il proprio rilancio. Ha vinto una Regione in grado di diventare modello di efficienza istituzionale, organizzativa e amministrativa. Ha vinto un popolo che vuole finalmente guardare al domani camminando a testa alta”.

Piero De Luca, rivendica, “ha vinto il coraggio, la visione, la serieta’ e la responsabilita’ dei Democratici, hanno vinto donne e uomini che hanno lottato e lotteranno per rendere la Campania la prima Regione d’Italia e far ripartire da qui l’intero Paese, anche grazie ad un utilizzo virtuoso delle prossime risorse europee”. Rievocando lo slogan scelto dal presidente della Regione, ‘il futuro e’ gia’ iniziato’ che campeggia da ieri sera nell’immagine di copertina Facebook dell’ex sindaco, il parlamentare dem aggiunge: “Il futuro e’ gia’ iniziato davvero!”. Per Roberto, ex assessore al Bilancio al Comune di Salerno, il risultato venuto fuori dalle urne e’ “una grande vittoria”. “I cittadini campani – rimarca – hanno premiato un modello di impegno ed efficienza”, “da domani di nuovo al lavoro per il futuro dei nostri territori”.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette