HomePoliticaPolitica CampaniaI Capilista Di Democratici e Progressisti scrivono a De Luca

I Capilista Di Democratici e Progressisti scrivono a De Luca

google news

Una lettera aperta al Presidente Vincenzo per accendere i riflettori sul valore del patrimonio ambientale ed agricolo della Regione Campania.

A firmarla i capilista di Democratici e Progressisti Francesco Todisco, Lorenzo Cicatiello, Roberto de Micco, Piera Violante, Corrado Martinangelo ‘’ La Campania – scrivono i capilista della formazione che punta a portare la ‘sinistra’ in seno al Consiglio Regionale della Campania – è caratterizzata dalla presenza di importanti risorse strategiche per la crescita socio-economica soprattutto per le aree interne quali la montagna e i boschi, da produzioni agricole ed agroalimentari di elevata qualità, nonché di aree rurali le cui risorse devono essere valorizzate e difese dai dissesti idrogeologici, da una grande biodiversità considerata «patrimonio inestimabile per l’agricoltura sostenibile» e che va opportunamente tutelata «al fine di scongiurare il rischio che, con il passare del tempo, molte di queste risorse vadano perse a causa dei processi di erosione genetica in corso, nonché della progressiva conurbazione di vaste aree geografiche ed il sempre più diffuso fenomeno di abbandono dell’agricoltura da parte delle popolazioni rurali nelle aree interne>>. Settori, per i Democratici e Progressisti , che al tavolo della coalizione hanno portato un programma molto articolato , la cui valorizzazione deve diventare ‘’nel nuovo governo della Regione assi strategici’’,. Proposte precise quelle contenute nella lettera aperta .

‘’Proponiamo – scrivono – di realizzare il Piano strategico regionale dell’ Agroalimentare innovativo che possa essere un Masterplan di opportunità; che le risorse del prossimo Psr possano essere utilizzate per aiutare l’ aggregazione delle imprese in filiere e distretti , anche al fine di sostenere la redditività delle stesse e di aiutarle verso nuovi mercati; di utilizzare le risorse del Recovery fund per un grande piano per parchi agroecologici e della biodiversità e per progetti integrati per valorizzare le nostre montagne e i nostri boschi;.di istituire un Assessorato alla montagna, alla forestazione e alle aree rurali e della biodiversità o ,in subordine, un Dipartimento della Presidenza della Regione che si integra con il Dipartimento della Protezione civile; di istituire un Assessorato all’ Agroalimentare che unisca il settore primario e secondario per politiche di filiera alimentare integrata. Tutto ciò – concludono- può veramente definire l’avvio di un circolo virtuoso per lo sviluppo economico e sociale di settori importanti ed una grande opportunità per l’utilizzo altrettanto virtuoso dei europei’’.

Antonio Carlino
Antonio Carlino
Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news
spot_img

Leggi anche

Napoli, picchiati due giovani del Pride: denunciati un 18enne e un 16enne

Questa mattina i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli e quelli della stazione di Borgoloreto hanno denunciato un diciottenne e un sedicenne della provincia...

Camorra, arrestato a Dubai Marina il latitante “Ciro Ciro” Filangieri

Camorra, arrestato a Dubai Marina il latitante "Ciro Ciro" Filangieri. Questa mattina presso lo scalo aeroportuale di Capodichino personale della Polizia di Stato, a seguito...

Morto il regista Peter Brook, aveva 97 anni

E' morto Peter Brook, leggenda del teatro e uno dei registi piu' influenti del 20esimo secolo. Il maestro di teatro, che aveva 97 anni, era...

Sorrento, incendio in un albergo: poliziotti evacuano gli ospiti e domano le fiamme.

Incendio in uno hotel a Sorrento, poliziotti evacuano gli ospiti e domano le fiamme con l'aiuto dei vigili del fuoco. Venerdì sera gli agenti del...

CRONACHE TV

spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita