Covid-19, cluster ad Avellino duecento persone sotto osservazione

SULLO STESSO ARGOMENTO

 

L’Azienda sanitaria Locale di Avellino ha comunicato nella giornata di ieri 2 settembre che sono risultate positive al Covid-19 altre dodici persone, di cui 2 residenti in Avellino (contatti con positivo), 1 a Roccabascerana, 1 a Montemiletto e 1 a Montemarano (questi ultimi tre casi di rientri da fuori regione).

La presenza in Irpinia negli ultimi giorni di diverse decine di casi da Covid ha fatto desumere che siamo in presenza di un cluster, che dovrebbe individuarsi in un gruppo di giovani di eta’ compresa tra i venticinque e i trenta anni, per cui sono state messe sotto osservazione circa duecento persone venute in contatto con essi. Interpellato il dirigente dell’Unita’ di Prevenzione Onofrio Manzi ha dichiarato in merito: “Stiamo ricostruendo con molta attenzione tutti i contatti partiti da questo cluster per ottenere una precisa mappatura del rischio. L’eta’ media (29 anni) in ribasso del contagio fa desumere che si tratti di imprudenze di gruppi di giovani, che non vanno demonizzati, ma a cui va ricordato di osservare le regole primarie di contrasto al Coronavirus, che sono igienizzazione costante, distanza e mascherina”.

     

     






    LEGGI ANCHE

    Voragine al Vomero, i ragazzi coinvolti: “Illesi per miracolo, poteva andare molto peggio”

    "Siamo veramente fortunati, la situazione avrebbe potuto essere molto, ma davvero molto peggiore. Siamo salvi per miracolo ed è tutto grazie anche alla prontezza...

    Angri, ladri al ristorante con ragazzi autistici, Gemma: “Atto vile verso i più deboli”

    "Un attacco vile ha colpito il ristorante solidale Raù di Angri, in provincia di Salerno. Sono vicina ai fondatori del laboratorio che si occupa...

    AstraDoc, a Napoli due film sull’America tra Trump e Biden con gli occhi dei registi italiani

    Rassegna AstraDoc: Due Film Italiani Esplorano la Società Americana tra le Elezioni di Trump e Biden La XIV edizione di “AstraDoc - Viaggio nel...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE