Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Politica Campania

La Regione Campania approva la legge sulla omotransfobia

Pubblicato

in

regione campania


Dalla Regione Campania arriva il via libera alla legge contro l’omotransfobia.

 

L’aula ha approvato a maggioranza la norma relativa al contrasto alla violenza e alle discriminazioni determinate dall’orientamento sessuale e dall’identita’ dei genere. La legge nasce in seguito a una serie di emendamenti presentati all’originario testo unificato che metteva insieme violenza contro le donne e violenza omostransfobica, da cui e’ stata stralciata la parte della violenza maschile contro le donne.

La nuova legge approvata in aula e’ composta da 13 articoli e prevede la costituzione di un Osservatorio regionale sulla violenza e le discriminazioni determinate dall’orientamento sessuale e dall’identita’ di genere. L’osservatorio raccoglie i dati e monitora i fenomeni legati alla violenza e alle discriminazioni, collabora con enti, organismi e associazioni per prevenire e contrastare i fenomeni oggetto della legge.

“Una buona notizia: la Campania, con l’approvazione della legge per il contrasto alle violenze e alle discriminazioni determinate dall’orientamento e dall’identità di genere compie un passo in avanti nella difesa dei diritti universali. Si tratta di un risultato importante alla luce delle consolidate istanze che vengono dai movimenti, dalle reti, dalle associazioni e della società civile sulla necessità di individuare e implementare nuovi strumenti per la tutela della persona e il contrasto alla violenza, qualunque sia la forma che essa assume e la vittima a cui si rivolge”.

Così, in una nota, la segreteria commenta l’approvazione, da parte del consiglio regionale della Campania, della legge regionale per il contrasto all’omotransfobia.

“Il consolidamento della rete dei soggetti che intervengono per il contrasto al fenomeno e il sostegno alle vittime, insieme agli interventi di informazione e sensibilizzazione, sono azioni basilari per la prevenzione del fenomeno. Auspichiamo – conclude la nota della CGIL Campania – che l’approvazione della legge regionale campana contribuisca favorire l’iter della legge Zan e contribuisca a bloccare le deriva sessiste e omofobe che costantemente minano il Paese”.

Continua a leggere
Pubblicità

Politica Campania

Di Maio: De Luca? ‘Campani lo hanno votato’

Pubblicato

in

“I cittadini campani hanno votato”. Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, risponde cosi’, a margine della visita al Sud Motor Expo di Ariano Irpino, ai cronisti che chiedono un commento alla vittoria di Vincenzo De Luca alle elezioni regionali.

“Noi come Governo lavoreremo col massimo impegno e con la massima lealta’ istituzionale con tutti i presidenti di Regione – aggiunge – e in questa regione per fare meglio. C’e’ bisogno di una grande sinergia tra enti locali e governo centrale. E io la promuovero’ sempre al di la’ delle forze politiche”.

Massima lealta’ istituzionale tra Governo e Regione Campania. E’ la risposta del ministro degli Esteri Luigi Di Maio quando gli si chiede un commento sull’ exploit di De Luca alle Regionali. “Come governo – ha spiegato – lavoreremo col massimo impegno e con la massima lealta’ istituzionale con tutti i presidenti di Regione e lasciatemi dire che in questa regione per fare meglio c’e’ bisogno di una grande sinergia tra enti locali e governo centrale”. “E io – ha concluso – la promuovero’ sempre al di la’ delle forze politiche”.

Continua a leggere



Politica Campania

Ciarambino: “Chiudere tutto? Prima si ascoltino le esigenze di categorie e imprese”

Pubblicato

in

La consigliera regionale: “Tavoli permanenti con ogni settore produttivo della Campania. Il Movimento sarà la loro voce in Regione”

“Non si può annunciare di chiudere tutto di punto in bianco, senza preoccuparsi affatto delle conseguenze sul piano socio economico che una tale decisione potrebbe produrre. Dal lockdown molte attività, sia commerciali che professionali, sono uscite con le ossa rotte e se non hanno chiuso del tutto i battenti, ancora oggi fanno fatica a rimettersi in piedi. Bisogna fin da subito attivare tavoli con tutte categorie, ascoltare le loro proposte in previsione di misure drastiche che potrebbero comunque rendersi necessarie per contrastare l’emergenza sanitaria. Solo attraverso il confronto con chi conosce le esigenze di un settore e ha già vissuto in prima persona la recessione prodotta dalla prima fase pandemica, sarà possibile individuare soluzioni che possano evitare una crisi che andrebbe a riverberarsi su ogni settore produttivo della Campania”. Lo dichiara la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino.

“Nei mesi scorsi – ricorda Ciarambino – dopo aver raccolto il grido d’allarme delle associazioni delle piccole e medie imprese e su loro suggerimento, siamo riusciti a far anticipare la data di inizio dei saldi in Campania, restituendo ossigeno al commercio regionale. La nostra prima proposta in questa nuova legislatura sarà di istituire tavoli permanenti con tutte le categorie, così da renderle partecipi e protagonisti dei processi legislativi e affinché ogni misura risponda realmente alle esigenze rappresentate. Sarà il primo passo per riavvicinare i cittadini alle istituzioni. Come Movimento 5 Stelle saremo la voce in Regione di ogni settore produttivo della Campania”.

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette