______________________________

Possibile il transito ma solo ad una corsia. Magliocca: “Interventi in danno della Regione”. Cerchiello: “Finito il tempo dello scaricabarile, si intervenga”

Dissequestrato il che collega Grazzanise con le frazioni di Brezza e Borgo Appio. Dopo il vertice in provincia arriva il via libera da parte della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere alla rimozione temporanea dei sigilli.

La riapertura – si legge nel provvedimento del pm Sergio Occhionero – è finalizzata all’effettuazione dei lavori da parte della Provincia. E’ consentito l’uso del ponte ad una corsia e per veicoli di massa inferiore a 3,5 tonnellate.

“Accolte le osservazioni della Provincia di Caserta che entro 30 giorni dovrà eseguire i lavori in danno della Regione Campania – dichiara il presidente della Provincia Giorgio Magliocca – Domani i tecnici della Provincia saranno sul posto per eliminare le barriere e consentire il transito ad una corsia con percorrenza alternata da semaforo”.

Sulla questione è intervenuta anche la segretaria cittadina del Pd Teresa Cerchiello: “Grazie alla pazienza e alla solerzia dell’ing. Di Lillo nelle prossime ore si procederà alla rimozione dei new jersey, al restringimento della carreggiata e all’istallazione di semafori mobili al fine di permettere il senso unico alternato. Speriamo che in questi trenta giorni le chiacchiere e lo scaricabarile, per fini propagandistici, si fermino e chi di dovere agisca assumendosi le proprie responsabilità come disposto e individuato dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere per non creare ulteriori disagi ai cittadini del comune di Grazzanise e dei comuni limitrofi. Tra pochi giorni parleremo della staticità e sicurezza della struttura del ponte. Un grazie anche ad Aldo Aldi, commissario prefettizio del nostro comune, che sta seguendo pazientemente l’evolversi della situazione che crea disagi e disservizi ai suoi compaesani acquisiti”.



Cronache Tv




Ti potrebbe interessare..