De Laurentis: Grazie a Gattuso, qui sconti a nessuno

SULLO STESSO ARGOMENTO

De Laurentis: Grazie a Gattuso, qui sconti a nessuno

PUBBLICITA

“Grazie a Gattuso, qui non si fanno sconti a nessuno, per esprimere questo spirito di appartenenza bisogna dare tutto, non bisogna essere a semi riposo come è successo nel recente passato”. Lo ha detto al termine del primo allenamento del Napoli a Castel di Sangro il presidente Aurelio De Laurentiis ai microfoni di radio Kiss Kiss. “Sfida Pirlo-Gattuso?Beh ma abbiamo anche una Inter che si rafforzerà, una Roma con una nuova proprietà. Una Fiorentina che al secondo anno di Commisso vorrà fare meglio”, ha aggiunto De Laurentiis che ha anche parlato del nuovo acquisto Osimhen. ”E’ stato sette mesi fermo, deve conoscere il calcio italiano, bisogna dargli tempo e spazio. Prego i tifosi di supportarlo invece di sopportarlo, cosi arriverà l’aiuto che lo farà crescere ed inserire in un contesto dove Rino Gattuso non farà sconti a nessuno. Ogni tanto leggo sui quotidiani che Osimhen l’ho pagato 47 milioni, in realtà sono 70 milioni e oltre”. Infine sull’atmosfera a Castel di Sangro ha aggiunto. ”Tutto molto disciplinato, ho visto una situazione ancora più disciplinata di Dimaro. Tutto sta funzionando per il meglio, poi venerdì vedremo come andrà il triangolare. Spero che il presidente della Regione possa aumentare anche il numero di spettatori presenti. Non voglio forzare la mano sicuramente, perché devono pensarci i politici”, ha concluso il presidente del Napoli. “In questo momento sono avvilito, non stuzzicato, si pensa solo a fare un assist a Ceferin, come se lui fosse il finanziatore di tutti i sistemi calcistici europei. Sono sorpreso da tutte le leghe, bisognerebbe che siano più unite tra di loro. Non possiamo dire apriamo per fare un assist a Ceferin visto che ci sono i campionati europei, il tifoso è per i campionati nazionali. Se tieni gli stadi chiusi stai facendo un autogol a tutto il calcio italiano, stai offendendo milioni di tifosi”. Ha detto ancora il presidente Aurelio De Laurentiis ai microfoni di radio Kiss Kiss per annunciare la data della presentazione della nuova maglia che ci sarà giovedì 27 agosto. “Ma qui bisogna dire che è assurdo che si continui a giocare a porte chiuse. E’ una cazzata pazzesca. Poi vorrò vedere quanti menischi salteranno ai giocatori, visto che a causa delle partite delle nazionali vogliono farci giocare ogni 3 giorni”, ha aggiunto il numero uno del Napoli che ha poi parlato dei diritti Tv. “Ho provato a dare una strada, però se siamo legati troppo al passato vuol dire che siamo superati. Io ho cercato di aprire una riflessione, senza dire che si tratti di un mio modello. Dico obiettivamente che si tratta di un modello che potrebbe favorire anche i club minori. Tutto il campionato dovrebbe essere rivisto, bisognerebbe inserire altri premi in base alla classifica, aumentando anche l’appeal. Poi vorrei che si applicasse un tetto massimo di prestiti da poter effettuare per una squadra”.



Torna alla Home

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è intervenuto con la sua consueta energia e schiettezza durante un'audizione al Senato, affrontando diverse tematiche critiche della gestione del calcio italiano, dal format dei campionati ai problemi finanziari e alla violenza negli stadi. De Laurentiis ha denunciato...

Prossima Partita

Classifica

IN PRIMO PIANO

Ultime Notizie

Verso Napoli Lecce: Osimhen e Zielinski a parte, tendinopatia per Rrahmani

Mattinata intensa di lavoro per il Napoli in vista dell'ultima partita di campionato contro il Lecce, che si disputerà domenica allo stadio Diego Armando Maradona alle ore 18. Gli azzurri si sono concentrati su attivazione e circuito di forza, concludendo la sessione con una partitella a campo ridotto. Victor Osimhen e Piotr Zielinski hanno svolto un allenamento personalizzato in campo,...