Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Castellammare di Stabia

Castellammare, torna a casa il carabiniere ferito: ‘Rifarei tutto, è il mio lavoro’

Pubblicato

in



Compariranno oggi  davanti al gip di Torre Annunziata i cinque arrestati per il pestaggio del carabiniere Giovanni Ballarò, aggredito quattro sere fa mentre stava cercando di sedare una rissa in piazza Principe Umberto a Castellammare.

 

Il militare ieri intanto è uscito dall’ospedale per far ritorno a casa. Ha ricevuto la telefonata dal sindaco stabiese . “Rifarei tutto – ha spiegato nel corso del colloquio telefonico- Mi sono fiondato senza pensarci un attimo. Perché questo è il mio lavoro, spero di tornare presto”. Ora è in convalescenza e aspetta di guarire al più presto.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Ci sono anche il nipote del boss e il figlio di un affiliato ai D’Alessandro tra gli arrestati per l’aggressione al carabiniere

“A lui – ha spiegato in una nota Cimmino – ho espresso la mia solidarietà per l’accaduto, sincerandomi delle sue condizioni dopo il vile agguato. Giovanni mi ha rassicurato, dicendomi che il peggio è passato e che ora sta molto meglio, e ha espresso parole di elogio verso Castellammare di Stabia, da lui definita una città bellissima e popolata da gente perbene che non ha nulla a che vedere con quei criminali che ne hanno infangato l’immagine. Non vedo l’ora di incontrarlo di persona e di accoglierlo al Comune, per ringraziarlo per l’impegno e la passione con cui si batte ogni giorno, al pari di tutta l’Arma dei Carabinieri e delle altre forze dell’ordine, per tutelare la salute dei cittadini, mettendo a rischio la propria vita”.

Oggi quindi proveranno a difendersi davanti al gip  finiti , 27 anni, , 22, , 19, e un 17enne, tutti ritenuti vicini al clan D’Alessandro di Castellammare, per le fazioni del rione Savorito e del Centro Antico. Insieme a Manuel Spaguolo, il 42enne accusato del  furto del borsello del militare. Nel frattempo l’altra sera Antonio Longobardi, 47enne stabiese, si è costituito in caserma confessando di aver lanciato lui il tavolino.  Dopo l’interrogatorio, è stato rilasciato. Tranne che per Spagnuolo, per tutti gli indagati la Procura di Torre Annunziata ipotizza il reato di lesioni pluriaggravate.

Continua a leggere
Pubblicità

Arte e Musei

Castellammare, inaugurato il Museo Archeologico di Stabiae Libero D’Orsi

Pubblicato

in

Castellammare. Inaugurato oggi il Museo Archeologico di Stabiae Libero D’Orsi.

 

Nel giorno dell’inaugurazione del Museo Archeologico di Stabia Libero D’Orsi, il direttore generale dei musei Massimo Osanna risponde alle prime curiosità: “Un momento storico questo perché finalmente restituiamo alla città di Castellammare e alle altre limitrofi un patrimonio per troppo tempo chiuso in casse. La realizzazione delle sale è stata affidata all’architetto Cremascoli, riutilizzando vetrine dello stesso Antiquarium risalenti agli anni ’50 del secolo scorso.”
Osanna continua con i ringraziamenti a Libero D’Orsi e al Comitato degli Scavi di Stabiae.

E ancora: “La politica del museo Libero d’Orsi sarà cominciare subito per step. Per ora ci si occupa di questa prima parte, poi si passerà alla seconda parte del museo, che sarà allestita in un’ala al primo piano. Probabilmente sarà allestito per l’anno prossimo.”

Per quanto riguarda la valorizzazione, continua:”Questo contenitore deve cominciare a vivere, faremo già convenzioni con scuole e università affinché venga valorizzato al meglio.

Il Museo ospita reperti provenienti dalle ville romane di Stabiae quali Villa San Marco, Villa Arianna, Secondo Complesso, Villa del Pastore, Villa del Petraro, Villa di Carmiano, nonché dalla Necropoli di Santa Maria delle Grazie e dal Santuario extraurbano sito in località Privati.

Presente anche il Sindaco di Castellammare di Stabia Gaetano Cimmino, che commenta così l’apertura del Museo: “Questo sarà solo il primo passo per la valorizzazione di Castellammare. Abbiamo investito circa 4 milioni di euro per il viale degli Ippocastani (il viale che conduce alla Reggia),per museo e per il parco della reggia… Restituiamo ai cittadini le bellezze ineguagliabili che questa città offre.”
Osanna conclude così:”Dobbiamo fare in modo che questo luogo diventi facilmente raggiungibile. Abbiamo già avviato degli accordi con il sindaco su ciò, dopodiché sarà più facile la sua valorizzazione e la sua fruibilità. Sono al vaglio biglietti integrati da Pompei per visitare questo luogo. Abbiamo pensato di chiudere il parco archeologico di Pompei il lunedì per aprire quel giorno anche gli altri siti”.
Presenti all’evento gran parte dell’amministrazione comunale: il vicesindaco Calí, l’assessore Carosella, Amato, Russo, Esposito, il direttore editoriale Luigi Vicinanza, il presidente del parco regionale dei Monti Lattari Tristano dello Ioio.

Non sarà presente all’evento il Ministro dei beni, delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini.

Ivana Rita Afeltra

Continua a leggere



Calcio

La nuova Juve Stabia comincia con una vittoria in Coppa Italia

Pubblicato

in

Il nuovo corso della Juve Stabia parte al meglio con la vittoria sul Tritium, match valido per il primo turno di Coppa Italia.

 

Le Vespe si sono imposte per 2-1 grazie allo sfortunato autogol di Aldè nel primo tempo e il gol vittoria di capitan Mastalli, giunto dopo il momentaneo pareggio di Marzeglia.
JUVE STABIA – TRITIUM 2-1
JUVE STABIA: Lazzari; Oliva (64’ Bentivegna), Troest, Codromaz, Todisco; Mastalli, Berardocco, Grimaldi; Golfo, Della Pietra (82’ Stoecklin) Guarracino (64’ Rizzo). A disposizione: Esposito, Sigismondo, Tufano, Selvaggio, Maresca. All: Padalino
TRITIUM: Miori; Perico, Aldè (87’ Senes), Marinoni (76’ Mari), Bertaglio, Gritti, Caferri, Lacchini, Personè, Forlani (70’ Di Bella), Marzeglia. A disposizione: Rota, Della Volpe, Caferri L., Motta. All: Pelati
ARBITRO: Matteo Marchetti di Ostia Lido ASSISTENTI: Del Giovane – Di Iorio
MARCATORI: 45’ ag. Aldè (JS), 81’ Marzeglia (T), 84’ Mastalli (JS)
AMMONITI: Oliva (JS), Perico (T)

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette