Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Napoli e Provincia

Visita istituzionale del Prefetto di Napoli al Comune di Pompei

Pubblicato

in



Nel pomeriggio di ieri il Prefetto di Napoli, , si è recato presso il Comune di per una visita istituzionale.

Il Prefetto è stato accolto dal Commissario straordinario, Pref. Santi Giuffrè, con il quale ha affrontato le tematiche più rilevanti che interessano il Comune, meta costante di pellegrinaggio religioso nonché di turisti di ogni parte del mondo attratti dallo straordinario sito archeologico, dichiarato dall’UNESCO nel 1997 patrimonio dell’umanità.
Il Commissario straordinario ha illustrato le iniziative in atto per migliorare la vivibilità e per garantire l’ordinato svolgimento del flusso di turisti e visitatori in questo delicato periodo di ripresa dopo l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Il Prefetto si è poi recato presso il locale Commissariato di Pubblica Sicurezza e la Stazione dei Carabinieri incontrando il personale quotidianamente impegnato sul territorio.
Successivamente, accompagnato dall’Arcivescovo di Pompei e Delegato Pontificio del Santuario della Beata Vergine del Santo Rosario, S.E.Tommaso Caputo, ha visitato la basilica, incontrando anche il personale dell’Arma dei Carabinieri in forza presso il santuario.
Il Prefetto ha sottolineato l’importanza di garantire la coesione istituzionale tra i diversi livelli di governo per assicurare la sicurezza dei luoghi e l’interesse generale dei cittadini.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Nera

42 kg di marijuana e 115 piante di cannabis sequestrate dai carabinieri nel Nolano

Pubblicato

in

I carabinieri della stazione di Cimitile, insieme a quelli della sezione operativa di Nola hanno rinvenuto all’interno di un casolare disabitato 115 piante di Cannabis indica, occultate in 12 sacchi neri.

Oltre alle piante – di altezza compresa tra i 50 cm e i 2 mt – i militari hanno rinvenuto 42,85 chili di marijuana già essiccata e pronta per essere confezionata e smerciata. La droga è stata sequestrata a ignoti. Continuano le indagini per risalire al coltivatore.

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette