Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

.

Caserta e Provincia

Truffe alle assicurazioni dalla Campania in tutta Italia: 16 misure cautelari

Pubblicato

in

truffe alle assicurazioni


Sedici misure cautelari e il sequestro preventivo di beni per 30 milioni di euro. E’ l’esito dell’indagine della procura di Santa Maria Capua Vetere  che ha fatto scattare le manette, oltre che in Campania, anche a Torino, Milano e Isernia in Molise.

 

Da questa mattina i carabinieri stanno eseguendo un’ordinanza nei confronti di 16 persone, ritenute a vario titolo responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffa aggravata, riciclaggio e auto-riciclaggio, trasferimento fraudolento di valori, esercizio abusivo di attività assicurativa e di intermediazione assicurativa e uso di marchi e segni contraffatti.

Nel corso del 2017, a fronte di un consistente aumento del numero di denunce presentate da primari gruppi assicurativi che lamentavano la commercializzazione di polizze assicurative RCA false con il loro marchio, il Nucleo investigativo di Milano, dopo aver sviluppato un’approfondita attività di analisi che ha consentito di fotografare l’ampiezza e la diffusività del fenomeno a livello nazionale, ha avviato un’indagine strutturata, inizialmente con la Procura di Milano, le cui primarie acquisizioni hanno permesso sin dal subito di individuare il luogo di radicamento dell’associazione nell’agro aversano.

A partire dal gennaio del 2018, con il trasferimento per competenza territoriale alla Procura di Santa Maria Capua Vetere, veniva contestualizzata l’esistenza di un’associazione per delinquere strutturata e operante almeno dal 2012 prevalentemente nei comuni di Villa Literno, Cancello ed Arnone e Castel Volturno, dedita alla contraffazione e commercializzazione – a mezzo di molte decine di siti web di finti intermediari assicurativi – di polizze assicurative RCA temporanee, semestrali e annuali.

Durante le operazioni è stato effettuato un sequestro preventivo di beni, per un valore complessivo di 30 milioni di euro, e relativo a: 2 sale slot e scommesse, 18 società di rivendita di autovetture, 1 società di commercio di abbigliamento, 1 negozio di abbigliamento, 1 immobile, 3 terreni, 1 motoscafo, numerose autovetture anche di lusso, nonché numerosi rapporti finanziari. Ulteriori dettagli saranno divulgati nel corso della conferenza stampa che si terrà alle 11.30 in sala stampa della procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

 

Continua a leggere
Pubblicità

Le Notizie più lette