Seguici sui Social

Attualità

TRUFFA SERVIZI A PAGAMENTO : 11 indagati anche il figlio dell’ex direttore generale della Rai

Pubblicato

in

TRUFFA SERVIZI A PAGAMENTO 11 INDAGATI MIGLIAIA I CLIENTI TRUFFATI.SI PROSPETTA UNA CLASS ACTION NEI CONFRONTI DELLA WINDTRE.

L’operazione di qualche giorno fa della Guardia di Finanza,su mandato del Procuratore Francesco Greco della Procura di Milano,ha portato alla luce una MAX TRUFFA ad opera di alcuni dirigenti di telefonia mobile che consisteva nell’addebitare agli ignari clienti costi di attivazione di servizi mai richiesti come oroscopo,calcio,applicazioni,gossip e via disccorendo.

COME AVVENIVA LA TRUFFA.

Il meccanismo era  di tipo m2m (machine to machine) e non aveva bisogno di consenso da parte degli utenti.
Quindi noi utenti non ci accorgevamo di nulla se non quando il credito veniva scalato del costo,quasi sempre 5€.

TI POTREBBE INTERESSARE Truffa telefonia: servizi a pagamento attivati sul cellulare senza consenso indagini anche su Vodafone e Tim

11 INDAGATI.

Gli indagati sono 11 fra cui Luigi Saccà, figlio dell’ ex Direttore Generale della RAI Agostino Saccà, che ha ricevuto un avviso di garanzia in quanto responsabile del Team Servizi VAS sia per Wind che successivamente WindTre ,  insieme ad altri dirigenti di Windtre, aggregatori/hub tecnologici, e content service provider (CSP).

SEQUESTRATI 12 MILIONI DI EURO.

Al momento 12 milioni di euro sono stati sottoposti a sequestro preventivo, le ipotesi di reato parlano di frode informatica ai danni dei consumatori, tentata estorsione contrattuale e intrusione abusiva a sistema telematico.

ANCHE ALTRE AZIENDE DI TELEFONIA MOBILE AVREBBERO USATO LO STESSO SISTEMA

Inoltre i magistrati hanno segnalato anche Tim e Vodafone come compagnie che usufruivano di servizi e modalità simili a quelle scoperte nell’indagine ; queste due compagnie telefoniche si appoggiavano agli stessi provider di Windtre ma non ci sono elementi di indagine a loro carico.

 

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità'