Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

.

Cronaca Nera

Il neomelodico Niko Pandetta in un video saluta il clan Papale. Borrelli: ‘Ennesima vergogna’

Pubblicato

in

nikopandetta-saluta-ipapale


e i saluti al , il video. Borrelli:” Ennesima vergogna. Non abbiamo bisogno di altri individui che continuano ad alimentare la mentalità camorristica che già imperversa sul nostro territorio”.

 

Il cantante neomelodico catanese Niko Pandetta ci ricasca e torna a manifestare la propria solidarietà ai clan camorristici.

In un video pubblicato dallo stesso Pandetta, il neomelodico manda dei saluti a “ a tutta la sua famiglia.” I Papale appartengono ad un clan di camorra operante nelle aree di Ercolano e Torre del Greco, che tiene sotto controllo il territorio attraverso attività legate al traffico e allo spaccio di droga, estorsioni, usura e ricettazione.

Niko Pandetta e i saluti al clan Papale, il video. Borrelli:” Ennesima vergogna

Niko Pandetta e i saluti al clan Papale, il video. Borrelli:” Ennesima vergogna. Non abbiamo bisogno di altri individui che continuano ad alimentare la mentalità camorristica che già imperversa sul nostro territorio.”Il cantante neomelodico catanese Niko Pandetta ci ricasca e torna a manifestare la propria solidarietà ai clan camorristici.In un video pubblicato dallo stesso Pandetta, il neomelodico manda dei saluti a “Luigi Papale a tutta la sua famiglia.” I Papale appartengono ad un clan di camorra operante nelle aree di Ercolano e Torre del Greco, che tiene sotto controllo il territorio attraverso attività legate al traffico e allo spaccio di droga, estorsioni, usura e ricettazione.“Si tratta dell'ennesima vergogna. Pandetta rappresenta quella fetta della musica e della realtà neomelodica legata a doppio filo con la criminalità organizzata, sono i fatti a dirlo. Non comprendiamo i motivi per cui a questo personaggio pluripregiudicato sia permesso ancora di esibirsi in concerti non autorizzati, portando in giro messaggi del tutto errati che fanno riferimento alla mafia, alla camorra, a detenuti al 41 bis e alla criminalità. Chi lancia e diffonde messaggi del genere dovrebbe essere fermato, non abbiamo bisogno di altri individui che continuano ad alimentare la mentalità criminale che già imperversa sul nostro territorio. “-è stato il commento del Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Publiée par Francesco Emilio Borrelli sur Lundi 13 juillet 2020

“Si tratta dell’ennesima vergogna. Pandetta rappresenta quella fetta della musica e della realtà neomelodica legata a doppio filo con la criminalità organizzata, sono i fatti a dirlo. Non comprendiamo i motivi per cui a questo personaggio pluripregiudicato sia permesso ancora di esibirsi in concerti non autorizzati, portando in giro messaggi del tutto errati che fanno riferimento alla mafia, alla camorra, a detenuti al 41 bis e alla criminalità. Chi lancia e diffonde messaggi del genere dovrebbe essere fermato, non abbiamo bisogno di altri individui che continuano ad alimentare la mentalità criminale che già imperversa sul nostro territorio. “-è stato il commento del Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Continua a leggere
Pubblicità

Le Notizie più lette