Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Barra

Napoli, controlli a Barra, Ponticelli e Poggioreale: 10 denunciati

Pubblicato

in



Napoli. a tappeto dei nei quartieri , e : 10 persone denunciate e numerose perquisizioni.

Giornata intensa per i Carabinieri della compagnia di Poggioreale e dei militari del Reggimento Campania che – nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale di Napoli – hanno predisposto un controllo nei quartieri di Barra, Ponticelli e Poggioreale per prevenire e reprimere l’illegalità diffusa.

Sono state 194 le persone identificate, di cui 98 con precedenti, e 134 le auto controllate. I carabinieri hanno effettuato anche 5 perquisizioni domiciliari, 6 personali ed 1 veicolare.

Continua, inoltre, il contrasto all’attività di parcheggiatore abusivo con 5 persone denunciate perché recidivi nel biennio: i denunciati sono stati beccati dai militari mentre “lavoravano” in via Taddeo da Sessa, in via Caramanico e in piazza Arabia.

Durante le perquisizioni domiciliari, una ragazza 29enne è stata denunciata dai carabinieri della stazione di Poggioreale per detenzione di droga perché trovata in possesso di 5 dosi di crack, 2 di marijuana ed 1 di hashish.

Sempre i colleghi della locale stazione hanno poi denunciato per evasione un 22enne che – nonostante fosse sottoposto agli arresti domiciliari – è stato sorpreso mentre tornava a casa.

I carabinieri della stazione di Ponticelli hanno denunciato un 20enne trovato in possesso di alcune marche da bollo contraffatte: passeggiava in viale della Metamorfosi e – alla vista dei carabinieri – si è agitato facendo insospettire i militari che hanno deciso di controllarlo e perquisirlo.

Costanti anche i controlli per il rispetto delle norme sulla circolazione stradale: 11 le contravvenzioni elevate – per un importo complessivo di 22mila euro – e 2 le persone denunciate perché trovate alla guida senza aver mai conseguito la patente (recidivi nel biennio). I controlli continueranno nei prossimi giorni e per tutta l’estate.

Continua a leggere
Pubblicità

Barra

Barra Fair Play Center, sport e cultura al servizio dei giovani

Pubblicato

in

Il Centro Ester protagonista nel sociale grazie al buon esito del progetto Fair Play Center che per 14 mesi consentirà l’approccio allo sport di 600 ragazzi provenienti da dieci scuole incluse nel percorso organizzato, in collaborazione con la Regione Campania, nell’ambito delle attività di “Scuola Viva”.

“Abbiamo sempre dato grande attenzione al sociale -spiega il presidente Pasquale Corvino- e lavorando bene siamo riusciti a vincere un bando importante e di grande qualità. Solo 4 soggetti in Campania ci sono riusciti e noi rappresentiamo tutto il polo ad Est di Napoli. Dobbiamo ringraziare la Regione Campania e l’assessore Lucia Fortini che ripone grande fiducia nel Centro Ester”.
Saranno coinvolti i tecnici delle 18 discipline praticabili al Centro Ester che saranno a disposizione dei professori di scienze motorie dei vari Istituti coinvolti, affiancandoli nelle ore previste direttamente nelle scuole. I ragazzi potranno, in orario extrascolastico, praticare la disciplina preferita e confrontarsi con gli altri partecipanti al progetto, dando vita ad esperienze integrate ludico sportive orientate verso giochi sportivi scolastici.

“Un bel progetto. Per recuperare la dispersione scolastica e permettere il coinvolgimento delle fasce sociali più deboli nello sport. Come soggetto capofila -spiega Pino Russo coordinatore tecnico del Centro Ester- abbiamo coinvolto ben dieci istituti scolastici. Il progetto prevede parti sportive e culturali. Inoltre c’è una fase molto importante che riguarda gli incontri con i genitori, della durata di 200 ore, che offre l’opportunità alle famiglie degli alunni di ricevere suggerimenti e proposte in merito all’attività ludico sportiva svolta all’interno delle strutture interessate”.
Non meno importante il segmento valutativo del progetto. In questo modo è possibile monitorare il comportamento dei giovani circa il rispetto delle regole nei giochi di squadra. Periodicamente i docenti effettueranno osservazioni e riflessioni sulle esperienze condotte e sui momenti di incontro con le famiglie.

L’apertura e la conclusione del progetto Barra Fair Play Center, prevista per giugno del 2021, verranno sottolineati con altrettanti eventi con la partecipazione delle scuole interessate e delle famiglie.
Inoltre l’evento finale prevede l’organizzazione al Centro Ester di un villaggio che occuperà il periodo estivo di sospensione delle attività didattiche. Ci saranno manifestazioni all’aperto, giochi tipici del campo estivo al fine di completare con un’attività ludico-creativa il percorso sportivo iniziato con il progetto. Non mancheranno eventi di cinema, teatro, gastronomia e serate a tema con musica e balli.

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette