Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Ultime Notizie Oggi

La recensione definitiva su Bitcoin Code

Pubblicato

in



Creato nel 2018, Bitcoin Code è un programma a proposito del quale si possono leggere numerose recensioni sul web. Il principale problema di questo software è che non è regolamentato, oltre a essere privo di qualsiasi autorizzazione da parte della Consob. Inoltre, non si conosce la società che sta alle spalle del sito: insomma, una mancanza di trasparenza che di certo può far sorgere più di un dubbio, dal momento che l’assenza di informazioni certe può essere sinonimo di rischio. Quel che è certo è che Bitcoins Code riscuote un notevole successo perché promette a tutti di guadagnare con il trading senza fatica.

Come è fatto e come funziona Bitcoin Code

In linea teorica, alla base del funzionamento di Bitcoin Code c’è un algoritmo che ha la capacità di identificare tutte le opportunità più vantaggiose che si riscontrano sui mercati finanziari: in pratica possono essere generati profitti molto elevati per effetto delle oscillazioni di prezzo che caratterizzano il bitcoin, un asset che per altro si contraddistingue per una volatilità molto elevata. Addirittura si promettono guadagni di più di 10mila euro al giorno: tuttavia è lecito dubitare di questa specie di bacchetta magica che sarebbe in grado di far diventare tutti ricchi in men che non si dica.

Qual è la verità su Bitcoin Code

In realtà si tratta di guadagni impossibili da ottenere, a maggior ragione per chi non ha a disposizione già molti soldi che possano essere investiti. Profitti di questo genere si possono concretizzare solo in presenza di situazioni di mercato inverosimili. L’algoritmo potrebbe essere lo stesso di Bitcoin Future e di Bitcoin Revolution, altri due software che promettono agli utenti guadagni immediati e consistenti. Gli aspiranti investitori più ingenui, e magari con poca voglia di lavorare, si lasciano abbindolare con facilità da questi tranelli: non di rado per rendere più convincenti le promesse vengono realizzati anche dei video promozionali con testimonial fasulli che raccontano di profitti mirabolanti.

Bitcoin Code non è gratuito

Ovviamente ci sarebbero pochi problemi se Bitcoin Code si limitasse a offrire promesse che non si possono realizzare nel caso in cui ciò non comportasse alcuna perdita in denaro per gli utenti. La realtà dei fatti, però, è ben diversa, per il semplice motivo che questa risorsa non può essere utilizzata gratis. Per usufruirne è indispensabile un deposito minimo di 250 dollari, cifra che deve essere versata nel momento in cui ci si iscrive ai broker che faranno da intermediari. E qui si palesa un altro problema di non poco conto, nel senso che dei broker si conosce poco o nulla. Insomma, non solo non c’è la certezza di guadagnare, ma non si ha neppure la garanzia di un minimo ritorno dell’investimento che dovrà essere sostenuto.

L’applicazione per smartphone di Bitcoin Code

Bitcoin Code mette a disposizione anche un’app per smartphone che può essere scaricata sul proprio telefono. Tuttavia è bene andare con i piedi di piombo se si ha in mente di effettuare il download di questa applicazione: il rischio, infatti, è dare i propri dati personali in pasto a entità poco trasparenti. Poiché ci sono molti dubbi a proposito del livello di affidabilità che può essere assicurato da Bitcoin Code, il consiglio degli esperti è quello di evitare di usare l’applicazione.

Chi ha creato Bitcoin Code

Bitcoin Code, come si può intuire, naviga in un alone di mistero. Anche i nomi che vengono indicati per segnalare i presunti creatori o gli utenti del software che sono riusciti ad arricchirsi sono tutti fasulli. In sintesi, è tutto marketing, ma questo non deve far sì che il trading in sé venga considerato un pericolo. Semplicemente, Bitcoin Code ha saputo farsi conoscere attraverso i forum online, le pagine Facebook, gli articoli correlati, le mail inviate con le newsletter, i video su Youtube e molti altri mezzi. Per essere certi di individuare una pubblicità ingannevole e tenersene alla larga, è necessario accumulare un po’ di esperienza: meglio evitare, comunque, chi promette ricavi facili, per di più nel giro di breve tempo. Inoltre gli attori seri e professionali che operano in questo settore hanno sempre l’accortezza di aggiungere delle avvertenze di rischio a tutela di una maggiore consapevolezza da parte degli investitori.

Continua a leggere
Pubblicità

Campania

A 2 anni positiva al coronavirus: isolati anche gli altri bambini del nido

Pubblicato

in

A 2 anni positiva al coronavirus: isolati anche gli altri bambini del nido

 

Il coronavirus colpisce ancora la provincia di Caserta. Una bambina di appena 2 anni, che frequenta un asilo nido privato a Casaluce, è risultata positiva al tampone. A renderlo noto, con sgomento e particolare preoccupazione, è stato il sindaco Antonio Tatone che ha assicurato: “Le autorità preposte si sono adoperate per mettere in sicurezza l’asilo nido e monitorato tutti gli alunni della sezione primavera di cui fa parte la bambina contagiata. I genitori, da me immediatamente contattati, hanno riferito che le condizioni generali della piccola sono discrete. L’anonimato, come richiesto dagli stessi, lo si mantiene come per legge”.

“Ringrazio la direzione della scuola, che immediatamente ha adottato in sicurezza il protocollo previsto – ha aggiunto il primo cittadino di Casaluce – Questi casi, sfatano la leggenda secondo la quale il Covid risparmiava i bambini. Questo ci fa capire, se ce ne fosse ancora bisogno, che è indispensabile osservare severamente tutte le prescrizioni contenute nelle varie ordinanze in vigore”.

Poi il sindaco Tatone fa il punto della situazione sul fronte dei contagi a Casaluce: “Nel nostro paese abbiamo 21 casi di persone contagiate ed un numero elevato di persone in attesa di risposta del tampone eseguito. Usare la mascherina e rispettando il distanziamento fisico significa avere rispetto per gli altri e per noi stessi. Solo rispettando le regole si può sconfiggere il virus”.

Continua a leggere



Calcio

L’Atalanta passeggia all’Olimpico e ne rifila 4 alla Lazio

Pubblicato

in

Quattro gol al Torino, quattro alla Lazio: l’Atalanta di Gian Piero Gasperini e’ una macchina quasi perfetta e lo dimostra anche contro la formazione di Simone Inzaghi nel recupero della prima giornata di campionato.

 

All’Olimpico finisce 4-1 per la formazione bergamasca che ipoteca il risultato gia’ nei primi 45 minuti grazie alle reti di Gosens, Hateboer e Gomez e lo fissa nella ripresa, ancora con Gomez dopo l’illusorio gol di Caicedo. I bergamaschi raggiungono a quota 6 punti Inter, Napoli, Milan e Verona e anche se si sono giocate solo due giornate e’ chiaro che la formazione allenata da Gasperini sapra’ ancora dire la sua, gioca con personalita’ e quel pizzico di cinismo da vera big. La Lazio, che ancora non pyuo’ contare sui nuovi acquisti, paga a caro prezzo anche qualche errore di troppo. Al confronto di questa sera Lazio e Atalanta si presentano reduci dalle vittorie contro Cagliari e Torino. Inzaghi si affida alla stessa formazione che ha vinto in Sardegna, l’unico cambio, a pochi minuti dal fischio d’inizio, riguarda Correa che durante il riscaldamento ha accusato un fastidio alla schiena: al suo posto dal 1′ c’e’ Caicedo.

L’Atalanta risponde col 3-4-2-1 con Zapata in avanti e Gomez e Malinovskyi a supporto. In mezzo al campo Freuler e Pasalic con Hateboer e Gosens esterni. In difesa torna Djimsiti, con lui Toloi e Palomino. Parte forte la Lazio che al 7′ ha un’occasione con Marusic il suo diagonale e’ respinto da Sportiello, arriva Immobile ma l’interventi di Palomino e’ provvidenziale. L’Atalanta al 10′ trova il gol del vantaggio con Gosens: Gomez mette in mezzo, c’e’ una sponda di Hateboer, Gosens a centro area raccoglie e segna. I biancocelesti protestano per una presunta spinta ma il gol viene convalidato. La partita e’ nervosa, la Lazio non riesce a essere realmente pericolosa e sbaglia tanto. Alla mezzora l’Atalanta raddoppia con Hateboer che di destro su invito di Gosens batte Strakosha. Il raddoppio bergamasco scuote i padroni di casa che un minuto dopo, al 33′, colpiscono la traversa con Immobile poi sul batti e ribatti in area a Caicedo non riesce il colpo vincente.

Al 41′ arriva il tris dell’Atalanta con Gomez che recupera un pallone rinviato da Patric, entra in area e segna. Al 43′ occasione per i biancocelesti con Marusuic ma il suo tiro e’ centrale. La Lazio ha un’ultima chance con Lazzari che invece di tirare la mette in mezzo ma la conclusione di Leiva non impensierisce Sportiello. La Lazio nella ripresa parte con un altro piglio e al 9′ va vicinissima al gol con Marusic, gol che arriva al 12′ con Caicedo servito in area da Milinkovic-Savic.

Un minuto dopo Immobile si divora il gol del possibile 2-3 ma l’Atalanta rimette le distanze al 16′ con un gran gol di sinistro all’incrocio dei pali del Papu Gomez (assist di Malinovskyi) per il 4-1 per gli ospiti e la doppietta personale dell’argentino. Nonostante il passivo la Lazio non molla. Simone Inzaghi manda in campo Escalante, Akpa-Akpro e Anderson che danno un po’ piu’ di vivacita’. Al 30′ Caicedo invoca un calcio di rigore dopo un contrasto in area con Romero ma viene ammonito. L’Atalanta inserisce anche Lammers e Muriel con quest’ultimo che sfiora il gol del 5-1 per gli orobici. La Lazio gioca in attacco fino al triplice fischio, ma questa e’ la serata dell’Atalanta.

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette