Eboli, pusher con la casa protetta da telecamera arrestato dalla polizia

SULLO STESSO ARGOMENTO

Questo pomeriggio, personale della Squadra Investigativa del Commissariato P.S. di Battipaglia (SA), a seguito di un’intensa attività info-investigativa, nel Comune di Eboli, alla via Sacro Cuore – zona 167, procedeva al controllo di un’autovettura Lancia Y e delle sue occupanti, M. C. di anni 45, pregiudicata, disoccupata, e di altra donna.

Da subito, M.C. manifestava agitazione e timore tanto da insospettire il personale
operante che, nella fattispecie, decideva di effettuare le relative operazioni di perquisizione veicolare e domiciliare. Presso l’abitazione della 45enne, precisamente nella sua camera da letto, veniva rinvenuta sostanza stupefacente del tipo cocaina suddivisa in 17 involucri di carta cellophane (c.d. dosi) e il restante in pietra per un peso complessivo di grammi 16,
un bilancino digitale perfettamente funzionante, un telefono cellulare e la somma di
denaro superiore a euro 1000 (mille) composta da banconote di piccolo taglio,
ritenuta compendio dell’attività delinquenziale.

Veniva, altresì, rinvenuto e sequestrato un sistema di video-sorveglianza esterno ed
interno munito di n. 4 telecamere e di un server per la registrazione delle immagini,
apparecchiatura utilizzata dalla pusher per monitorare l’intera area circostante
l’abitazione, ovvero al fine di verificare la presenza degli assuntori/acquirenti e
degli equipaggi delle Forze dell’Ordine.
In virtù di quanto accertato, la 45enne veniva tratta in arresto per detenzione di stupefacente ai fini dello spaccio e, dopo le formalità di rito, accompagnata presso la
propria abitazione per ivi rimanervi in regime degli arresti domiciliari, giusto
provvedimento del P.M. di turno.







LEGGI ANCHE

Oroscopo di oggi 22 febbraio 2024

Oroscopo di oggi 22 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato a portare a termine...

Amianto in Fincantieri di Castellammare: risarcimento di 140mila euro a operaio di Scafati

Risarcimento da 190mila euro per un ex operaio Fincantieri di Castellammare di Stabia Un ex operaio della Fincantieri di Castellammare di Stabia ha ottenuto...

Napoli, chiede scusa in aula e vuole risarcire il motociclista che investì e uccise Elvira Zibra sul Lungomare

Processo al motociclista napoletano Gianluca Sivo accusato di omicidio colposo per la morte di Elvira Zibra, investita mentre era in sella alla sua moto...

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE