Seguici sui Social

Attualità

Coronavirus: nel mondo oltre 12 milioni casi e 548 mila morti. Fauci: ‘In Italia un buon lavoro’

Pubblicato

in

coronavirus brasile

 Nel mondo i contagi accertati di coronavirus sono oltre 12 milioni: il conteggio della Johns Hopkins University e’ arrivato a 12.012.720. I morti sono 548.914.

 

Gli Stati Uniti si confermano il Paese più colpito per numero di contagi, seguiti da Brasile, India e Russia. Pericoloso illudersi: “La pandemia globale e’ ancora all’inizio”. Il virus “e’ sempre forte” e non ce ne liberemo fino a quando non arrivera’ il vaccino, “probabilmente tra fine 2020 e inizio 2021”.

Lo ha detto in un’intervista al Corriere della Sera Anthony Fauci tornato in prima linea. Nelle ultime settimane l’immunologo della task force anti-Covid-19 era stato messo da parte da Donald Trump. “Ma forse ha capito che non era una buona idea”. Fauci parla anche di Italia e di Europa: “Le frontiere potrebbero riaprire presto”. Infine difende l’Organizzazione mondiale per la Sanita’: “Ha tanti difetti, ma e’ necessaria”.

Per Fauci l’epidemia e’ tutt’altro che finita: “A meno che tutti i diversi Paesi non adottino misure di contenimento, dobbiamo aspettarci una diffusione del contagio ancora piu’ vasta. In definitiva siamo soltanto all’inizio della pandemia globale che, molto probabilmente, peggiorera’ ulteriormente, prima di migliorare”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Coronavirus, gli Usa superano la quota di 3 milioni di contagi

Sulle gestione italiana della pandemia Fauci sottolinea: “L’Italia ha avuto sfortuna. E’ stata colpita in modo molto duro e molto rapido nello stesso tempo. Probabilmente perche’ c’erano molti lavoratori cinesi nel Nord del Paese. Il sistema sanitario ha dovuto affrontare una sfida veramente ardua, dato l’alto numero dei contagi. Ma alla fine, considerate le circostanze cosi’ difficili, penso che l’Italia abbia fatto un buon lavoro”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità'