Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Napoli e Provincia

Traghetto MedMare Ischia-Napoli stracarico di passeggeri, nessun distanziamento sociale. Verdi: “Grave e pericoloso

Pubblicato

in


PUBBLICITA

e Ischia-Napoli stracarico di passeggeri, nessun distanziamento sociale. Verdi: “Grave e pericoloso. I passeggeri sono stati fatti salire a bordo senza neanche effettuare il controllo della temperatura. Abbiamo inviato una nota alla Capitaneria di Porto, servono controlli agli imbarchi, non si possono correre rischi.”

Non può ancora di certo essere considerata alle spalle l’emergenza sanitaria covid-19, soprattutto con i nuovi focolai nati sul territorio nazionale, eppure sembra che oramai i protocolli di sicurezza per evitare contagi siano stati del tutto abbandonati, come dimostrano le numerosissime segnalazioni che ogni giorno i cittadini inviano al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

L’ultima segnalazione riguarda un traghetto della linea MedMare della tratta Ischia-Napoli, l’ultimo della fascia serale, dove i passeggeri, ammassati gli uni agli altri senza il minimo rispetto del distanziamento sociale, sono stati fatti salire a bordo senza alcun tipo di controllo, non è stata controllata, infatti, neanche la temperatura ai viaggatori.

“E’ una situazione grave e pericolosa che purtroppo non si verifica soltanto a bordo delle navi, si formano pericolosi assembramenti in diverse zone dell’isola ed in genere del tutto territorio campano. Bisogna stare molto attenti, occorre grande senso di responsabilità perché una seconda ondata dell’epidemia non possiamo permettercela, non vogliamo altri malati e altre morti e sarebbe inoltre un disastro economico. Abbiamo inviato una nota alla Capitaneria di Porto affinché si verifichi questa situazione di affollamenti sui traghetti e per richiedere controlli agli imbarchi. Inoltre richiediamo che tutte quelle aree critiche del territorio, quelle soggette agli assembramenti, siano presidiate e costantemente controllate dalle forze dell’ordine, non possiamo correre rischi.”- hanno dichiarato il Consigliere Borrelli e Mariarosaria Urraro, responsabile dei Verdi dell’isola d’Ischia.

Continua a leggere
Pubblicità

Napoli e Provincia

San Giorgio, Il Sindaco Zinno: ‘Stretta sulla movida per evitare provvedimenti estremi’

Pubblicato

in

Il Sindaco Giorgio Zinno ha incontrato il Vicequestore Dott.ssa Donatella Grassi, neo Dirigente del Commissariato di Polizia di via Salvator Rosa.

Un incontro che si è concentrato sulla situazione in atto in questo periodo di emergenza, soprattutto rispetto ai controlli durante la movida nel week end. Con il Vicequestore si è subito condivisa l’esigenza di mettere in campo attività stringenti di sorveglianza e repressione, se necessario, per evitare assembramenti e contenere il contagio.

In sinergia con le altre Forze dell’Ordine sul territorio, soprattutto nel week end è stata concordata l’intensificazione dei controlli lungo le strade puntando la lente d’ingrandimento sui luoghi considerati sensibili, in quanto punti di aggregazione per i più giovani.

“Per quanto nel nostro territorio sia necessario tenere l’alta l’attenzione su molteplici aspetti legati all’illegalità diffusa – ha detto il Sindaco Giorgio Zinnoin questo momento dobbiamo concentrarci sull’esigenza di impedire in modo assoluto comportamenti lesivi per la salute di tutti. Sarà l’ultima azione – ha aggiunto – prima di dover ricorrere a provvedimenti estremi, in particolare in alcune zone della città, come autorizzato dall’ultimo DPCM. ”

Questa ancora più stringente attività interforze è stata concordata anche a seguito dell’incontro tra il Primo Cittadino e il Comandante dei Carabinieri Mar. Di Maio ed è segnale di quanto la sicurezza e la tutela della città rappresentino la priorità per l’amministrazione.

“L’esperienza del Vicequestore Grassi – ha concluso Zinno è sinonimo di operatività ed efficienza. Alla Dirigente e agli uomini della Polizia di Stato del commissariato cittadino continueremo a dare la massima disponibilità, certo che la sinergia che ha sempre contraddistinto la cooperazione tra Amministrazione e Forze dell’Ordine, continuerà a rappresentare un punto di  forza per la nostra comunità”. 

Continua a leggere

Napoli e Provincia

Elezioni Ordine Commercialisti: regolare la lista di Corbello

Pubblicato

in

Elezioni Ordine Commercialisti Napoli Nord: il Consiglio Nazionale respinge il ricorso presentato dalla lista “Facciamo Ordine”. Regolare la candidatura di Corbello con la lista “ODCEC 2.0”

 

 

Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili ha respinto il ricorso che avevano proposto Antonio Carboni e Vincenzo Vallefuoco, rispettivamente candidato Presidente e consigliere della lista «Facciamo Ordine – Commercialisti uniti per Napoli Nord» contro la delibera di ammissione alla competizione elettorale della lista «ODCEC 2.0 Nel segno della continuità determiniamo il futuro» con il dottor Francesco Corbello candidato presidente.

Le liste in corsa dunque restano due e competeranno alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine dei dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Napoli Nord fissate per i prossimi 5 e 6 novembre. Ottimo risultato per Francesco Corbello, difeso dal Prof. avvocato Giovanni Verde e dall’avvocato Gian Luca Lemmo. A loro corre il primo pensiero «Uomini e professionisti che ammiro profondamente, un onore averli al mio fianco» ha dichiarato a caldo il dottor Corbello. Per il candidato presidente della lista «Odcec 2.0.

Nel segno della continuità determiniamo il futuro», si tratta di «un risultato importante. Sono gli elettori i veri protagonisti delle elezioni ed è giusto che possano esprimersi e scegliere i propri rappresentanti. Credo – aggiunge Corbello – che ormai i colleghi siano stanchi, ancor più di noi candidati, di sentir parlare di ricorsi e questioni che esulano dai programmi e dalle azioni che ciascuna lista intende porre in essere per il futuro dell’Ordine e della categoria. Penso sia arrivato per tutti il tempo di andare oltre e di comprendere insieme quando e come si debbano svolgere le votazioni in ragione della situazione epidemiologia, bilanciando al meglio l’interesse al rinnovo del Consiglio e la tutela della salute». Peraltro, per sgomberare il campo da equivochi sull’eleggibilità, Corbello, prima di presentare la lista aveva provveduto a consultare esperti che avessero le necessarie competenze per opinare a riguardo e rendere un parere conforme a verità, i quali si sono pronunciati in favore della sua candidabilità ed eleggibilità, ritenendo che non fosse integrato l’espletamento di due mandati.

La lista era stata quindi ammessa dal Consiglio dell’Ordine previa acquisizione di parere legale pro-veritate e, aveva chiarito Corbello, «ulteriore conferma potrà trovare la questione, anche in altre sedi, ove se ne manifestasse la necessità». Con Corbello corrono i candidati consiglieri Angelo Capone, Sandro Fontana, Diego Musto, Gerardo Carleo, Giulia Frezza, Michele Frignola, Raffaele Iodice, Eugenia Maisto, Vincenzo Micillo (Ezio), Francescopaolo Orabona, Enrico Villano, Luigi Buompane, Luigi Errichiello, Biagio Pagano, Ovidio Caputo (Gianni), Luigi Cecere, Sergio Di Meo, Pasqualino (Lino) Di Vaio, Anna Peluso (Arianna). Come revisori: Paolo de Paola, Gianluca Castiello e Silvio Pedata.

Continua a leggere

Le Notizie più lette