METEO CALMA APPARENTE POI TEMPORALI E GRANDINE. DOVE E QUANDO

SULLO STESSO ARGOMENTO

Temporali e Grandine dopo calma apparente
Da qualche ora è arrivata l’alta pressione sull’Italia con temperature tipicamente estive e in deciso aumento. Ma questa situazione è destinata a cambiare , infatti nelle prossime ore infatti, dopo una calma apparente, deboli infiltrazioni d’aria più fresca in quota riusciranno ad innescare lo sviluppo di forti temporali.

I temporali sono previsti sopratutto sul basso Piemonte, Trentino Alto Adige, rilievi del Veneto e del Friuli Venezia Giulia si svilupperanno minacciosi focolai temporaleschi che in seguito interesseranno anche i settori appenninici tosco emiliani, rilievi calabresi e le aree più orientali della Sicilia. Inoltre il contrasto tra il caldo preesistente e l’aria più fresca in quota potrà generare la formazione di temporali e grandine anche violenti accompagnati da forti raffiche di vento, abbondanti rovesci e locali grandinate in possibile sconfinamento anche verso le pianure del Triveneto, in Emilia specie nel ferrarese e su alcuni tratti della pianura lombarda fino a nord del milanese.

Sul resto del Paese, il quadro meteo rimarrà influenzato positivamente dall’alta pressione che regalerà un caldo bel tempo minato solo da qualche nuvoletta di passaggio.

ALLERTA DELLA PROTEZIONE CIVILE

    La prevista fase temporalesca ha spinto il Dipartimento della Protezione Civile ad emettere per la giornata di Mercoledì 24 Giugno, un’allerta di colore giallo per rischio idrogeologico e temporali per le regioni di Calabria e Sicilia. Vi ricordiamo che per maggiori dettagli potete consultare il bollettino di criticità e di allerte direttamente all’interno del sito della Protezione Civile.Allerta Gialla della Protezione Civile






    LEGGI ANCHE

    Controlli nei negozi di Piazza Garibaldi e rione Vasto: multe e sequestri

    Nella giornata di ieri, le forze dell'ordine hanno condotto un'operazione straordinaria di controllo del territorio nella zona compresa tra la Stazione Centrale e Porta...

    Casoria, 60 chili di droga nascosti nel vano lavanderia: arrestati padre e figlio

    I due incensurati di 62 e 25 anni sono stati trovati in possesso di ben 60 chilogrammi di marijuana

    Una serata al Nest con… Lillo Petrolo

    Lillo Petrolo sarà il protagonista del format "Una serata al Nest con..." domenica 25 febbraio alle ore 17:30. Questo evento è diventato uno degli appuntamenti...

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE