Altra aggressione alle guardie giurate al Cardarelli di Napoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Altra aggressione alle guardie giurate al Cardarelli di Napoli. Alviti: ‘Ora basta’. Ieri nel tardo pomeriggio due guardie particolari giurate in servizio presso l’ospedale Cardarelli di Napoli sono state aggredite da una tossicodipendente in alterato stato psicologico che voleva accedere ai piani del Padiglione Palermo e al giusto diniego delle guardie le ha aggredite con un bastone. 

Le stesse sono riuscite grazie all’ intervento della polizia di stato a bloccare e denunciarla a piede libero per le due guardie giurate che hanno avuto bisogno delle cure mediche 5 giorni di Prognosi. Duro il commento del presidente nazionale associazione guardie particolari giurate Giuseppe Alviti siamo oramai all’ inverosimile questa categoria senza giuste tutele è messa alla berlina da tutti e maggiormente a rischio di perdere la propria vita come purtroppo in passato già successo, non vedo cosa attendono le istituzioni a calare almeno lo status di agente di pubblica sicurezza almeno durante l’espletamento del servizio e rafforzando di numero il numero di guardie in siti sensibili come appunto un ospedale.


Torna alla Home


Salvini: Solo il nucleare può ridurre le bollette energetiche

Il viceprimo ministro Salvini sostiene che l'energia nucleare costituisce l'unica strategia per diminuire le spese energetiche nel nostro paese. L'energia nucleare: un approccio sicuro e pulito? Nel corso del G7 sui trasporti, Salvini ha difeso l'adozione del nucleare come forma di energia sicura e pulita e unica alternativa per abbattere la...

Amadeus, lo sfogo di Sabrina Ferilli: “Mi fa schifo che si sputt*** la gente”

Sabrina Ferilli ha espresso su Instagram la sua disapprovazione riguardo alle speculazioni e ai rumor che gravitano intorno alla questione Amadeus, puntando il dito contro i professionisti coinvolti. Lo ha fatto attraverso un post su Instagram, senza peli sulla lingua. Il pubblico in attesa di notizie sul futuro di Amadeus Immagini...

Suviana: scatola nera e perizie per capire la strage

Bologna - Potrebbero essere i dati registrati dal sistema Scada, una sorta di "scatola nera" delle centrali idroelettriche, a fornire alcuni degli elementi chiave per chiarire le cause della tragedia di Suviana. L'esplosione di martedì ha causato la morte di sette tecnici durante lavori di collaudo. Il sistema Scada, come...

Padre Maurizio Patriciello: “Anche io ho avuto un tumore”

E' da brividi il racconto di Padre Maurizio Patriciello. Lui che è uno degli artefici delle tante battaglie contro Terra dei Fuochi e in difesa dei più deboli e degli ultimi spiega in un post su facebook che anche lui si è ammalato di cancro. "Alla fine del primo anno...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE