Napoli. Tour solidale: Tre chef stellati ai fornelli delle mense sociali napoletane

SULLO STESSO ARGOMENTO

Crescenzo Scotti, Domenico Iavarone e Michele De Leo cucineranno per persone in difficoltà.

In un periodo molto delicato come quello che stiamo vivendo i gesti di solidarietà risultano ancora più importanti. Gli italiani tutti – imprenditori, genitori, ragazzi, personale medico, etc. – stanno facendo uno sforzo immane per fronteggiare l’emergenza e gettare le basi per un nuovo inizio.
In questi mesi non sono mancate iniziative di solidarietà finalizzate a sostenere i soggetti meno fortunati. A tal proposito si stanno mobilitando personaggi famosi, imprenditori e chef stellati. A Napoli l’associazione “Tra Cielo e Mare”, presieduta da Alfonsina Longobardi, ha coinvolto tre chef stellati, due dinamici personaggi molto popolari e importanti imprenditori nel campo del food in un tour che li porterà a cucinare nelle mense animate da anni da realtà parrocchiali che si impegnano a dar da mangiare a persone meno abbienti. Cosi gli chef Crescenzo Scotti, Domenico Iavarone e Michele De Leo cucineranno un menù stellato a sei mani, utilizzando prodotti del territorio forniti dalle aziende partner dell’iniziativa, che sarà servito nei giorni 21, 25 e 28 maggio nelle mense sociali di Torre del Greco, Napoli e Pompei. Francesco Albanese – attore e regista, una delle colonne portanti del programma “Made in Sud” – e Ciro Torlo – modello e attore, ex Mister Italia – interverranno in tali occasioni per salutare i presenti.
Alfonsina Longobardi ha deciso così di convogliare gli sforzi che l’associazione “Tra Cielo e Mare” avrebbe dovuto profondere per l’organizzazione di “Cenando sotto un cielo diverso”, evento di beneficenza che si sarebbe dovuto tenere nel mese di giugno, per aiutare persone che versano in condizioni precarie.

Dotati di mascherina, guanti e con ogni precauzione sanitaria dettata dall’emergenza per il Covid-19, gli chef prepareranno i pasti per coloro che si siederanno ai tavoli della mensa della parrocchia di S. Antonio di Padova (Torre del Greco), del centro polifunzionale “Binario della Solidarietà” di Napoli e della mensa della “Casa del Pellegrino” di Pompei.

Continua inoltre la collaborazione dell’associazione “Tra Cielo e Mare” con il dottor Ciro Langella, ricercatore in ambito medico nel campo della Nutraceutica – ossia del food quale principale arma di prevenzione e salute -, responsabile della divisione scientifica della società “Eye for Innovation”, impegnata nel rendere funzionali una vasta gamma di prodotti alimentari che risultano così in grado di apportare benefici ai consumatori, migliorandone lo stato di salute. Alcuni di questi alimenti funzionali saranno serviti assieme ai piatti cucinati dagli chef stellati.






LEGGI ANCHE

La Protezione Civile della Campania: “Area flegrea è costantemente monitorata”

L'area flegrea è oggetto di un attento monitoraggio e vi è un costante dialogo con la comunità scientifica, incluso il confronto con la commissione grandi rischi del dipartimento della protezione civile nazionale. Qualsiasi segnale di preoccupazione per un possibile aumento del livello di allerta proviene dalla comunità scientifica, ma al momento non ci sono segnali che suggeriscano tale evoluzione. È quanto affermato da Italo Giulivo, direttore della Protezione civile della Regione Campania, durante una...

Avellino, i Nas chiudono struttura socio assistenziale per anziani

I carabinieri dei Nas, con la collaborazione dell'Asl di Avellino e del Consorzio dei servizi sociali di Atripalda, hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo su una struttura socio-assistenziale nel comune di San Michele di Serino, in provincia di Avellino. La struttura, priva di autorizzazione all'esercizio, è stata chiusa a seguito di un'ordinanza emessa dal sindaco e di successive indagini dei Carabinieri del Nas. All'interno della struttura sono state riscontrate gravi irregolarità igienico-sanitarie e mancanza di...

Controlli operativi a Mergellina nel fine settimana

Nel fine settimana, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, unitamente al personale della Polizia Locale, hanno condotto controlli nei locali notturni di Mergellina e in largo Sermoneta. Durante queste operazioni sono state identificate 512 persone, di cui 104 con precedenti penali. Sono stati controllati 159 veicoli, di cui uno è stato sottoposto a sequestro amministrativo, e sono state riscontrate 7 violazioni del Codice della Strada.

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE