tabaccaio ucciso napoli
______________________________

Napoli. ucciso nella stazione della linea metropolitana: il gip di Napoli Rosamaria De Lellis ha fissato per il prossimo 28 aprile l’udienza preliminare nei confronti di Alfred Idimudia, il cittadino nigeriano accusato di avere causato la morte, lo scorso 8 giugno a Napoli, di . La vittima, insieme con la moglie Daniela Manzi, aveva avuto più volte dei diverbi con il nigeriano. L’aggressione, secondo quanto reso noto dai familiari di Esposito, scattò la sera dell’8 giugno, intorno alle 20,30, poco prima di abbassare la saracinesca della loro attività commerciale. venne raggiunto da due violenti pugni al viso che gli provocarono una emorragia cerebrale. L’imprenditore, che aveva 51 anni, venne trasportato nell’ospedale Cardarelli e operato d’urgenza. Ma il 4 luglio, dopo circa un mese di agonia, morì. Alfred Idimudia, difeso dall’avvocato Rossella Esposito, deve rispondere di . La famiglia Esposito è invece difesa da un collegio difensivo composto dagli avvocati Salvatore Di Sarno, Daniele Iorio, Francesca Golia, dalla criminologa Antonella Formicola e dall’avvocato Pietro Pomanti.



Cronache Tv



Altro Cronaca


Ti potrebbe interessare..