Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cultura

‘Azzurrina’, il libro del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese dedicato ai bambini in quarantena

Pubblicato

in

mgcarresefantasiologistfantasiologo2020


Edito da Ngurzu Edizioni, il libro è uscito lo scorso 1 aprile ed è scaricabile gratuitamente su www.fantasiologo.com Sono già centinaia i bambini, anche dalla Campania, che giocano a trasformare Azzurrina.

Azzurrina è un libro fantasiologico per bambini, dai 6 anni in su. L’ha realizzato il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso dei processi della fantasia, dell’immaginazione e della creatività. Carrese ha progettato il gioco fantasiologico di Azzurrina pensando ai tanti bambini (e ai loro genitori) che da oltre un mese vivono una forzata ma necessaria reclusione in casa. Azzurrina è una pesciolina che sperimenta molte avventure di trasformazione: ora diventa un vaso di fiori e una lancetta di un orologio, ora un papillon e un paio di ciabatte. Gioca a trasformarsi in tante cose ma, scrive l’autore «Azzurrina non dimentica mai la propria identità, anzi a ogni trasformazione la amplifica». Il libro ruota intorno alla congiunzione “anche”, parola chiave nelle riflessioni di Massimo Gerardo Carrese che spiega: «”Anche” vuol dire che una cosa non è solo ciò che rappresenta ma è certamente anche altro. Bisogna però dimostrare quest’“anche” ed è così che questa semplice congiunzione mette in moto – ricorrendo alla logica, perché fantasia e logica non sono opposti – le possibilità (fantasia) e fa riflettere su come sono fatte le immagini mentali nel nostro cervello (immaginazione) e a come mettere in pratica un processo tecnico (creatività).» Azzurrina non è solo una pesciolina ma, nel gioco delle trasformazioni è anche uno zaino, un biscotto, un grattacielo e tante altre cose.

Il libro si scarica liberamente dal sito www.fantasiologo.com e sono già centinaia i bambini di varie zone d’Italia che inviano al fantasiologo Carrese le loro trasformazioni di Azzurrina con disegni accompagnati da filastrocche che faranno parte di un libro che uscirà a fine anno, disponibile gratuitamente. Sono molti anche gli studenti che con entusiasmo giocano con Azzurrina nella quotidiana didattica a distanza.

Continua a leggere
Pubblicità

Politica Napoli

Eleonora De Majo risponde a Colasio: ‘Napoli merita le scuse’

Pubblicato

in

de majo colasio napoli

De Majo a Colasio: “Napoli merita delle scuse, ha dimostrato senso di responsabilità”

 

Leggi la dichiarazione dell’assessore del Comune di Padova, Andrea Colasio:
https://www.padovaoggi.it/politica/assessore-colasio-servivano-provvedimenti-differenziati-qui-non-siamo-a-napoli.html

“Basta! Davvero non se ne può più!
Queste battute sarebbero fuori luogo anche pronunciate al bancone di un bar – così in un post su Facebook, l’assessore alla cultura del comune di Napoli Eleonora de Majo in merito alle parole pronunciate dall’assessore alla cultura del comune di Padova secondo cui Padova non è Napoli e c’è molto senso civico.

Parole pronunciate per contestare le misure contenute nell’ultimo DPCM e le chiusure dei ristoranti e dei luoghi della cultura e che, continua de Majo “dimostrano plasticamente quanto il razzismo, gli stereotipi carichi di pregiudizio e la sottocultura antimeridionale , siano sentimenti incrostati nelle viscere del nostro paese. La città merita delle scuse.

Napoli ha dimostrato in questi mesi, come tutte le altre città italiane, un enorme senso di responsabilità ed una straordinaria capacità di cura della comunità, nonostante un reddito procapite medio che è quasi la metà di molte città del settentrione. Napoli è stata la città delle mani tese e dei “panari” pieni di cibo calati ai balconi durante il lockdown per offrire a chi non aveva niente, qualcosa da mangiare.
È stata la città in cui d’estate si sono organizzati più di trecento eventi culturali piccoli e grandi, tra centro e periferia, tutti nel massimo rispetto delle prescrizioni e nella massima tutela della saluta pubblica.
È anche per questo che le parole dell’Assessore Colasio risultano ancora più deprecabili e fuori luogo e richiedono una immediata smentita.”

Continua a leggere
Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette