Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Benevento e Provincia

Accusato di estorsione a imprenditore edile: scarcerato Lucio Lagozzino

Pubblicato

in



Il Tribunale di Sorveglianza di Napoli, accogliendo l’istanza dell’Avv. Vittorio Fucci jr, ha disposto la scarcerazione di Lucio Lagozzino, di 37 anni, di Pago Veiano, accusato, in concorso con altra persona, di estorsione aggravata ai danni di una impresa edile con sede nello stesso Comune di Pago Veiano e che era stato tratto in arresto nello scorso mese di ottobre.

Continua a leggere
Pubblicità

Benevento e Provincia

Benevento,Insigne: ‘Lukaku fa paura anche dalla tv, ma con Inter per dire la nostra’

Pubblicato

in

Calcio Benevento,Insigne: Lukaku fa paura,ma con Inter per dire la nostra

“Non abbiamo fatto ancora nulla, la montagna da scalare è alta: ci dobbiamo far trovare pronti”. Così Roberto Insigne, attaccante del Benevento, ai microfoni di Radio Punto Nuovo, torna sul successo in casa della Sampdoria. “Dopo il 2-0 non avevamo paura di niente, soprattutto per aver giocato bene i primi 20’, tenevamo sempre palla, abbiamo fatto noi la partita, ero sereno”, ha spiegato. “Questa società crede in me e con essa anche Inzaghi, io sono sempre a disposizione: se faccio quel che devo fare e lo faccio al meglio, trovo sempre spazio. Mi hanno affiancato un giocatore di qualità e di esperienza come Iago Falque, ma dirò la mia sempre. Dimostrerò a tutti che io devo giocare”. Sul tecnico Inzaghi: “È molto simpatico, tranquillo. Ha sempre voglia di fare, è un vero martello, dopo la partita stava già guardando alla prossima contro l’Inter”. “Pronti per il match? Se facciamo le cose che dobbiamo fare, come contro la Sampdoria, gestendo il gioco, potremmo dire la nostra, nonostante una squadra forte come l’Inter. Lukaku? Fa paura anche dalla tv”, ha sorriso Insigne.

 

Continua a leggere



Benevento e Provincia

Covid nel Sannio, 135 i positivi: 51 i casi a Benevento

Pubblicato

in

Salgono a 135 i positivi al Covid-19 nel Sannio: 127 sono a domicilio, sette ricoverati all’ospedale “San Pio” e uno fuori provincia. A comunicarlo con la tabella riepilogativa è l’Asl di Benevento. L’aggiornamento si riferisce alle ore 12 di oggi.

In particolare, i casi si registrano a: Airola 5 a domicilio; Apice uno a domicilio; Apollosa uno a domicilio; Benevento quarantotto a domicilio, tre ricoverati al San Pio; Bonea due a domicilio; Castelpoto uno a domicilio; Castelvenere uno a domicilio e uno ricoverato al ‘San Pio’; Durazzano otto a domicilio; Faicchio uno a domicilio; Fragneto L’Abate uno a domicilio; Guardia Sanframondi quattro a domicilio e uno ricoverato al ‘San Pio’; Limatola quattro a domicilio e uno ricoverato fuori provincia; Moiano uno a domicilio e uno ricoverato al ‘San Pio’; Montesarchio quindici a domicilio; Pago Veiano uno a domicilio; Paolisi uno a domicilio; Paupisi due a domicilio; Reino uno a domicilio; Sant’Agata de’ Goti quattro a domicilio; Sant’Angelo a Cupolo quattro a domicilio; San Giorgio la Molara uno a domicilio; San Lorenzello quattro a domicilio; San Nicola Manfredi due a domicilio; Telese cinque a domicilio e uno ricoverato al San Pio; Tocco Caudio uno a domicilio; otto non residenti.

Due i decessi. Sono 50 i guariti: due pazienti ricoverati al “San Pio” di San Giorgio la Molara, sette a Benevento, due a Moiano, quattro a Torrecuso, due a Sant’Angelo a Cupolo, quattro a Apollosa, due a Paduli, quattro a Reino, uno a Solopaca, uno a San Lorenzo Maggiore, tre a San Nicola Manfredi, uno a Telese, uno ad Airola, quattro a San’Agata de’ Goti; uno a Cerreto Sannita; uno a Dugenta; uno a Durazzano; uno a San Bartolomeo in Galdo; tre a Montesarchio.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette