‘Speciale Emergenza’: la nuova sezione del sito del CSV Napoli interamente dedicata al coronavirus

SULLO STESSO ARGOMENTO

Si chiama “Speciale Emergenza Coronavirus” la nuova sezione del sito internet del CSV Napoli interamente dedicata al Covid – 19, con una particolare attenzione alla solidarietà e al volontariato. La sezione, che sarà raggiungibile dalla home page del sito (www.csvnapoli.it) è divisa in 5 macro aree: “Restiamo attivi e informati” (con news su decreti, normative, eccetera), “Azioni solidali” (con le storie dal territorio e le attività degli enti di Terzo settore), “Agenzia di cittadinanza” (interamente dedicata al progetto di CSV e Comune di Napoli, che sta proseguendo anche in questi giorni), “Come posso aiutare?” (con informazioni su appelli e raccolte fondi), “#iorestoacasa” (che contiene info sulle iniziative e le idee che permettono di passare il tempo stando a casa)

Il sito verrà aggiornato periodicamente dal CSV Napoli e può rappresentare una valida guida per cittadini, volontari e associazioni in questo periodo particolarmente delicato per tutti.

Spiega il direttore del CSV Napoli, Giovanna De Rosa: “Abbiamo sentito l’esigenza di organizzare tutte le informazioni per garantirne l’accesso a tutta la cittadinanza in un momento di sovraccarico informativo. Ci siamo impegnati, senza sosta, nell’ organizzazione di una sezione straordinaria del sito e nella ricerca delle attività poste in essere dal Terzo settore ed in particolare dal Volontariato, che hanno continuato con strumenti tecnologici e metodologie innovative, tenendo fede alla nostra mission di promozione del volontariato. Stiamo, inoltre, provvedendo alla raccolta e alla sistematizzazione di tutta la normativa per accrescere la consapevolezza dei volontari, in questa emergenza imprevedibile che è caratterizzata da continue misure straordinarie”.



    Aggiunge il presidente del CSV Napoli, Nicola Caprio: “Pur nelle difficoltà, continuiamo a compiere il nostro dovere per supportare i volontari degli enti di Terzo settore. Inoltre si sono intensificati, grazie ai rapporti di collaborazione posti in essere in questi anni, i confronti con gli enti locali per trovare soluzioni alle molteplici problematiche derivanti dall’emergenza. Cerchiamo di dare voce ai tanti appelli e spazio alla grande generosità del Sud e di Napoli che in questi giorni sta venendo fuori, con maggior forza, a cominciare dai tanti volontari che non hanno mai sospeso la loro attività di assistenza e sostegno verso le diverse fragilità, anche emergenti. A loro va il nostro sentito e speciale ringraziamento ”


    Torna alla Home


    Acerra, incendia un’auto e poi si ferma a guardare il rogo: arrestato

    Antonio Bruno, residente ad Acerra, è stato arrestato dai Carabinieri della locale stazione per il presunto incendio doloso di un'auto. L uomo di 40 anni, è attualmente detenuto nel carcere di Poggioreale in attesa di giudizio. Una vettura Audi A4 è stata trovata avvolta dalle fiamme lungo corso Italia ad...

    Villaricca, scatta l’allarme del braccialetto elettronico e lo trovano con droga: arrestato

    A Villaricca, un giovane di 18 anni, Arsenio Ascione, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dai carabinieri locali per detenzione di droga a fini di spaccio. Il ragazzo era agli arresti domiciliari e quando è scattato l'allarme del suo braccialetto elettronico, i militari hanno deciso di intervenire per...

    Napoli, processo crollo Galleria Umberto: due imputati rinunciano alla prescrizione

    Due dei cinque imputati nel processo d'appello sulla tragedia della Galleria Umberto I di Napoli, accaduta il 5 luglio 2014, hanno deciso di rinunciare alla prescrizione. In quella tragica giornata, lo studente quattordicenne Salvatore Giordano, residente a Marano di Napoli, perse la vita a causa delle gravi ferite riportate quando...

    Altre tre scosse di terremoto nella notte ai Campi Flegrei

    Non si ferma lo sciame sismico nei Campi Flegrei. Nella notte appena trascorsa i sismografi dell'Ingv hanno registrato tre movimenti tellurici con epicentro nella Solfatara di magnitudo compresa fra i 2.0 e i 2.5. Il primo sisma è stato registrato alle 3,34 ed è stato di magnitudo 2. Poi alle...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE