Pubblicità

«Per contenere la diffusione del coronavirus e tutelare la pubblica incolumità abbiamo emanato una delibera che prescrive ad horas la chiusura di tutti i parchi pubblici di Pianura e Soccavo. Questo doloroso ma necessario provvedimento si è reso necessario dal momento che, fino a qualche minuto fa, ci segnalavano notevoli assembramenti di persone nei nostri parchi. Le aree verdi resteranno chiuse fino a cessata esigenza e il personale di sorveglianza sorveglierà gli accessi per impedire qualsiasi ingresso».

Sono le dichiarazioni del presidente della IX Municipalità Lorenzo Giannalavigna che ha commentato l’adozione del provvedimento di chiusura dei parchi pubblici sull’intero territorio di Pianura e Soccavo. Nonostante i divieti del Governo – che prescrivono il divieto assoluto di formare assembramenti – fino a poche ore fa i polmoni verdi del quartiere sono stati presi d’assalto da decine di persone che si intrattenevano incuranti del pericolo di contagio. Il provvedimento è stato adottato di concerto con il dottor Spagnuolo, dirigente della Municipalità 9.

Pubblicità

«In attesa che il Comune di Napoli decida di adottare la medesima misura in tutta la città – ha continuato il presidente Giannalavigna – abbiamo deciso, nell’unico interesse dei cittadini, ad adottare questa misura draconiana. L’appello che rivolgiamo ai cittadini è di rispettare i regolamenti sanitari imposti dal Governo, di uscire il meno possibile e solo per i motivi disciplinati dalla legge».


Pubblicità'

Ti potrebbe interessare..