L’Unità di Crisi della Protezione civile della Regione comunica che nella mattinata di oggi sono stati esaminati in laboratorio, presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno, 47 tamponi. Sette di questi sono risultati positivi. Come per tutti gli altri, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità. Totale positivi: 57 di cui uno guarito.

La regione non è inserita “in nessuna ‘zona gialla’ nazionale”, nessun Comune “è considerato da oggi in ‘zona rossa’ e non esiste per la nostra regione alcuna suddivisione territoriale di questo tipo né nei decreti nazionali né all’interno di protocolli”. E’ la precisazione dell’unità di crisi della regione in merito alla situazione Coronavirus in Regione. Nel comunicato, poi, si parla anche della vicenda dell’ospedale San Paolo di Napoli, chiuso oggi per alcune ore per permettere la bonifica di alcuni ambienti: “si precisa che tutte le attività emergenziali, in tutti i presìdi della regione, sono pienamente attive. Come è già accaduto nei giorni scorsi, a fronte di incauto attraversamento di zone comuni di accesso ai pronto soccorso da parte di pazienti o operatori sanitari, per sicurezza e prevenzione, seguendo i protocolli, viene effettuata la sanificazione straordinaria degli ambienti, dei beni mobili nonché delle apparecchiature in conformità alle indicazioni del Ministero della Salute”



Napoli,Infortuni per Insigne, Maksimovic e Demme

Notizia precedente

Coronavirus, a Napoli non si acquistano biglietti sui bus e non si sale dalle porte anteriori

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..