Anche la Reggia di Caserta, come altri siti museali, ha registrato un calo di visitatori da quando l’emergenza sanitaria è diventata molto seria, comportanto di fatto misure molto restrittive per contenere il contagio. Dal 2 al 7 marzo, ultima settimana di apertura, le presenze sono diminuite di oltre il 60% rispetto alle settimane precedenti.
Il direttore Tiziana scrive un messaggio rivolto ai visitatori che non potranno visitare il sito patrimonio dell’Unesco in quanto chiuso al pubblico da domenica 8 marzo su disposizione ministeriale a causa dell’emergenza .
Sul messaggio affisso ai cancelli d’ingresso del sito casertano si legge:
“Comprendiamo il dispiacere arrecato ai nostri visitatori e, in particolar modo, a tutti i cittadini casertani che frequentano ogni giorno il nostro meraviglioso Parco per trascorrere il tempo libero all’aria aperta, a contatto con la natura e con la bellezza. Come istituzione pubblica dello Stato – prosegue – abbiamo il dovere e la responsabilità civile di rispettare le regole. Come Museo, abbiamo la missione educativa di invitare tutti a mantenere un comportamento rispettoso di noi stessi e degli altri, per proteggerci dal contagio da Covid-19 e per contenere la diffusione del virus. Tornare alla normalità e poter godere di nuovo delle bellezze artistiche e naturali della Reggia di Caserta dipende da ognuno di noi. Siamo certi di poter contare sul vostro senso civico e sulla vostra solidarietà. Ci auguriamo di potervi rivedere presto, fiduciosi che con l’impegno e la cura di tutti supereremo velocemente le difficoltà di questi giorni”.



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..