Coronavirus, mancano le protezioni per i sanitari al Ruggi: Il Codacons invierà un esposto in Procura

SULLO STESSO ARGOMENTO

Mentre il mondo scoppia ed il contagio è arrivato anche in città, ci pervengono segnali allarmati ed allarmanti dall’ospedale Ruggi, uno dei principali nosocomi della Regione.Mancano protezioni minime per gli operatori sanitari e quindi per la stessa utenza: nei reparti-chiave per affrontare l’emergenza mancano – o al lumicino – le tute protettive, le mascherine “FFP3”, anche di durata superiore alle 6 ore, e le visiere. Solo al Pronto Soccorso il livello di protezione è più elevato, gli altri reparti operano con estrema difficoltà”.

Lo denuncia il Codacons: “Mentre nei reparti chiave del S. Leonardo gli addetti a tutti i livelli sono impegnati all’estremo delle proprie forze, le autorità fingono di non sapere mentre dovrebbero muoversi con la massima urgenza, forse a loro – e solo a loro – non è chiaro che non c’è più tempo!”. Il Codacons, dunque, invierà un esposto in Procura per verificare tempistiche sugli interventi essenziali in questa situazione emergenziale.






LEGGI ANCHE

Napoli, i LËV presentano dal vivo l’EP di debutto: martedi 20 febbraio

Esibizione live degli LËV a Napoli per presentare il loro EP di debutto Gli LËV stanno per rilasciare il loro EP di debutto intitolato...

Presentazione libro ‘I superbi. Una donna fra amori e vendette’ di Corrado Occhipinti Confalonieri alla Libr…

Martedì 20 febbraio alle ore 18.00 alla Libreria Raffaello (Vomero - NA) presentazione del libro di CORRADO OCCHIPINTI CONFALONIERI. Interviene l’autore CORRADO OCCHIPINTI CONFALONIERI Modera l’incontro...

‘Il sistema idraulico ipogeo del Foro Civile’: la conferenza a Pompei il 23 febbraio

L’Associazione Internazionale ‘Amici di Pompei’ ETS ospita la conferenza sul sottosuolo di Pompei di Daniele De Simone e Graziano Ferrari dell’Associazione Cocceius. Il sistema idraulico...

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE