Coronavirus: 6 nuovi casi positivi in provincia di Caserta. il totale è di 77

SULLO STESSO ARGOMENTO

L’annuncio dei sindaci dopo le comunicazioni dell’Asl sui tamponi effettuati
Aumentano le positività al coronavirus in provincia di Caserta. Dopo i tamponi positivi annunciati questa mattina dai sindaci di Teverola e San Tammaro, sono stati certificati altri sei pazienti al virus arrivato dalla Cina. Il dato provinciale così si aggiorna a quota 77.Il quarto caso positivo di Aversa riguarda un uomo di 62 anni “con cui ho parlato pochi minuti fa e per il quale è in corso l’indagine epidemiologica” fa sapere il sindaco Alfonso Golia. “Anche a lui i nostri auguri di una pronta guarigione. Sono in costante collegamento con tutti loro e stanno bene. Il caso 1 si è già sottoposto al secondo tampone di controllo e spero di potervi annunciare quanto prima la sua guarigione”.

Primi 2 casi di coronavirus a Succivo. Stamattina il sindaco Gianni Colella ha ricevuto la comunicazione dal Dipartimento di prevenzione dell’Asl sulla positività di 2 tamponi effettuati su cittadini succivesi. Si tratta di un uomo e di una donna nati nel 1955, quindi 65enni. Entrambi, in contatto diretto con il Sindaco, sono in buone condizioni di salute e stanno in quarantena domiciliare. Non hanno avuto contatti con l’esterno in quanto stanno in isolamento già da 10 giorni. “Invito la popolazione a non farsi prendere dal panico e di continuare ad osservare, anche più di prima, le indicazioni nazionali, regionali e comunali”, ha comunicato il sindaco Colella.

Primo caso di positività anche a Gricignano di Aversa. Il sindaco Vincenzo Santagata ha comunicato che si tratta di una persona che lavora in ambito ospedaliero (un uomo che ha 46 anni). L’uomo è già in isolamento domiciliare, ha febbre ma le sue condizioni sono buone. “Spero che si possa riprendere quanto prima”, ha detto il primo cittadino. “Non dobbiamo abbassare la guardia, bisogna combattere la diffusione di questo virus, e l’unico modo per farlo è restare a casa. Stamattina ho incontrato il comandante dei carabinieri di Gricignano ed ho parlato col commissariato di Aversa per chiedere ulteriore collaborazione. Ci saranno maggiori controlli, restiamo a casa per il bene di tutti”. C’è il terzo caso di positività anche a Cesa. Si tratta di un uomo di 42 anni, da qualche giorno febbricitante, che è stato sottoposto al tampone da coronavirus presso l’ospedale Cotugno di Napoli. A confermare il caso è stato il sindaco di Cesa Enzo Guida che è stato contattato dall’Asl Caserta. Naturalmente anche questo caso dovrà essere riscontrato dall’Istituto Superiore di Sanità.



    Dal Comune di Santa Maria a Vico è arrivata la comunicazione di un’altra ulteriore positività nella Valle di Suessola. E’ il quarto caso certificato dall’inizio dell’emergenza. “Si attendevano i risultati di ulteriori tamponi effettuati su nostri concittadini. Stamattina, la Protezione Civile Regionale ci ha comunicato due risultati di cui uno negativo ed uno positivo al Covid-19” si legge nella nota. “Il sindaco ha immediatamente convocato il COC per adottare i provvedimenti del caso”.


    Torna alla Home


    Scampia, spacciava eroina in strada: arrestato 51enne

    Nella mattinata di ieri, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, durante il servizio di controllo del territorio in via Annamaria Ortese nel quartiere di Scampia, hanno notato una persona all’esterno di uno stabile che, dopo aver ricevuto una banconota, ha consegnato qualcosa ad un soggetto che si...

    Napoli, presi i ladri dei Decumani: furto di un Rolex da 50mila euro a un turista

    Traditi dalla targa dello scooter e grazie alla caparbietà degli investigatori due esperti e spericolati ladri di orologi di lusso stamane sono finiti in manette. La Polizia di Stato ha infatti eseguito questa mattina un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli nei confronti di...

    Per non sentirti sola, ultimo singolo di Kira

    Kira pubblica il suo ultimo singolo intitolato "Per non sentirti sola", una canzone che nasce da una profonda esperienza personale e affronta tematiche universali legate alla perdita e al processo di lasciar andare. La canzone trae ispirazione da una storia personale di Kira e offre un'emozionante riflessione sul dolore della...

     Avellino, paziente di Napoli risarcito di 45mila euro dall’ospedale Moscati

    L'Ospedale Moscati di Avellino ha concordato di versare un risarcimento di 45mila euro per evitare una condanna giudiziaria in relazione a un caso di intervento inutile a cuore aperto su un uomo di cinquant'anni proveniente da Napoli. Lo Studio Associati Maior, che ha rappresentato il paziente, ha confermato che quest'ultimo...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE