Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Salerno e Provincia

Marijuana e hashish nascosta nei bagni della scuola

Pubblicato

in



Sono state sequestrate dall’unità cinofile dei carabinieri
Sala Consilina. Controlli antidroga nelle scuole, carabinieri sequestrano hashish e marijuana nascosta nei bagni. I Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, congiuntamente con le unità cinofile dei Carabinieri di Sarno, hanno controllato alcuni istituti scolastici del comprensorio del Vallo di Diano rinvenendo, occultata nei bagni, alcune quantità di marijuana e hashish.

Il quantitativo di droga ritrovato dalle forze dell’ordine è stato sottoposto a sequestro. Intanto l’Autorita Giudiziaria di Lagonegro e Potenza sta portando avanti un’indagine per cercare di risalire ai responsabili.

Continua a leggere
Pubblicità

Campania

Salerno, timbrava il cartellino ma gestiva una pizzeria: denunciato ‘furbetto del cartellino’

Pubblicato

in

furbetti del cartellino ischia

Salerno, timbrava il cartellino ma gestiva una pizzeria: denunciato ‘furbetto del cartellino’

.

La Guardia di Finanza di Salerno, al termine di un’indagine coordinata dalla Procura salernitana, ha individuato un dipendente della Regione Campania che si assentava dal proprio luogo di lavoro senza alcuna autorizzazione. Il responsabile, un sessantenne di Eboli  impiegato presso il Servizio territoriale provinciale di Salerno, era già da tempo seguito dalle Fiamme Gialle della locale prima compagnia, che hanno così rilevato gli strani movimenti di ingresso e di uscita dall’ufficio.

Il modus operandi era semplice e collaudato: il dipendente timbrava regolarmente il cartellino per attestare la formale presenza in servizio e si allontanava subito dopo, indisturbato, per sbrigare faccende personali. Grazie ai tradizionali servizi di appostamento e pedinamento, è emerso in particolare come l’indagato, durante le ripetute assenze dal lavoro che si protraevano anche per l’intera giornata, si recava ad Eboli per affiancare il figlio nella gestione di una pizzeria, di cui i due sono comproprietari.

L’impiegato, al quale è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, è accusato di false attestazioni o certificazioni e truffa aggravata per il presunto danno patrimoniale causato alla Regione, dalla quale continuava comunque a percepire lo stipendio, anche per il tempo speso a dedicarsi ai propri affari. In caso di condanna, rischia il carcere fino a 5 anni e la multa fino a 1.600 euro, oltre al licenziamento.

Continua a leggere



Salerno e Provincia

Cilento, gregge di pecore sbranato dai lupi

Pubblicato

in

gregge pecore

Un gregge di pecore è stato sbranato da uno o più lupi sulla collina che sovrasta l’area marina protetta degli Infreschi e della Masseta, a Camerota.

Gli attacchi sono avvenuti tra sabato e lunedì. La prima carcassa di una pecora e le impronte di un lupo sono state rinvenute domenica mattina. Ma l’attacco più pesante è avvenuto, invece, probabilmente nella notte di domenica perché il proprietario del fondo agricolo ha rinvenuto altre nove pecore senza vita, per un bilancio complessivo di 10 esemplari ammazzati.

Delle dieci, tre sono state divorate. Ferito anche il pastore maremmano che era rimasto a guardia del gregge. L’attacco conferma la presenza dei lupi anche nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, anche se nella zona di Camerota in passato non ci sono stati avvistamenti o attacchi. C’è chi, infatti, non esclude che possano essere stati dei cani ad attaccare le pecore.

Continua a leggere



Le Notizie più lette