Per rubargli appena 40 euro lo minacciarono e lo aggredirono con calci e pugni anche alla testa. Sono stati arrestati i due presunti autori della violenta rapina avvenuta, nel febbraio dello scorso anno, a Roccagloriosa, nel Salernitano, ai danni di un giovane del posto. Si tratta di due fratelli di 24 e 21 anni, N.C. e M.C. le loro iniziali, entrambi di San Giovanni a Piro, comune del Golfo di Policastro. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, all’uscita da una serata in un bar di un distributore di benzina, i due fratelli si sarebbero scagliati contro il ragazzo per sottrargli il portafogli. Dopo la denuncia della vittima, che dichiaro’ di non conoscere gli aggressori, i carabinieri della compagnia di Sapri e della stazione di Torre Orsaia hanno avviato le indagini. E, anche grazie ai filmati delle telecamere presenti in quell’area e alle dichiarazioni di alcuni testimoni, e’ stato possibile risalire ai due presunti autori che, nella serata di ieri, sono stati raggiunti da due ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari emesse dal gip del tribunale di Vallo della Lucania, su richiesta della procura.

Guarente chiede di nuovo scusa alla famiglia di Vincenzo ma non evita l’ergastolo

Notizia Precedente

Reddito di cittadinanza, Villani (M5s):’ Al via monitoraggio nell’Agro Sarnese Nocerino’

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..

Altro Cronaca