Il papà di Luca Sacchi: ‘Ergastolo per gli assassini, Anastasiya responsabile morale’

“Ci sono dei responsabili materiali che meritano di scontare il massimo della pena e poi c’è chi, per la morte di mio figlio, ha una responsabilità morale. Quella persona è Anastasiya che si è portava via Luca e ha permesso che accadesse tutto questo”. Così Alfonso Sacchi, padre di Luca, intervistato dal Messaggero. “Cosa mi […]

google news

“Ci sono dei responsabili materiali che meritano di scontare il massimo della pena e poi c’è chi, per la morte di mio figlio, ha una responsabilità morale. Quella persona è Anastasiya che si è portava via Luca e ha permesso che accadesse tutto questo”. Così Alfonso Sacchi, padre di Luca, intervistato dal Messaggero. “Cosa mi aspetto dal processo? Il massimo della pena, l’ergastolo per Del Grosso e il suo complice. È il minimo a cui posso ambire. Mio figlio non me lo ridarà nessuno. Se a loro, invece, danno dieci o vent’anni quando usciranno, avranno ancora il tempo per rifarsi una vita. Mio figlio invece no. Luca una vita non se la potrà rifare perché non c’è più”, ha aggiunto.”È stata Anastasiya a scavargli la tomba. Se Nastia non si fosse cacciata nei guai che sono poi emersi, quella sera non ci sarebbe mai stata”, ha concluso il padre del giovane ucciso a ottobre a Roma. 

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

A Teano cacciatore ucciso da un amico durante una battuta

Tragedia nei boschi di Teano, la vittima è l'imprenditore 57enne Aldo De Francesco

Napoli, ladro di smartphone su una bici elettrica rubata: denunciato

I poliziotti hanno denunciato un immigrato clandestino per furto e ricettazione

Oroscopo oggi, previsioni segno per segno. Pesci fortunati oggi

Le previsioni dello zodiaco per oggi 3 ottobre

Festival Linea d’Ombra, dai conflitti alla creatività dal 22 al 29 ottobre

Tra le novità focus su videogioco

IN PRIMO PIANO

Pubblicita