PUBBLICITA'

Campaniaviaggi e turismo

Cosa vedere in Campania: i 10 luoghi più belli, tra storia e cultura


PUBBLICITA'



Intrisa di cultura, con monumenti da visitare e tradizioni da scoprire ad ogni angolo. Questa è la Campania, terra ricca di storia, arte, paesaggi mozzafiato e siti protetti, Patrimonio dell’Umanità.

Le meraviglie della Campania: i posti da non perdere

Quali sono le 10 meraviglie che non si può fare a meno di visitare durante un viaggio in Campania? Iex- Italian’s Excellence, la blog-guida dell’italianità ci porta per mano a scoprire i tesori dell’arte e della cultura campana.

1. Gli scavi di Pompei

Un sito archeologico famoso in tutto il mondo. L’eruzione del Vesuvio del 79 d. c. ha conservato perfettamente l’antica città sotto strati di lava. La bellezza, riportata alla luce, si snoda tra strade lastricate, case affrescate e calchi di uomini e donne sorpresi dalla potenza dell’eruzione. Visitare queste rovine è un viaggio nella storia della civiltà.

2. La Costiera Amalfitana

Un luogo incantevole, che offre degli scorci unici al mondo. Il paesaggio è caratterizzato da baie, insenature e piccoli borghi a picco sul mare. Sulla costa si susseguono città bellissime, preziose perle che si sono meritate un posto di diritto nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO. Le città più visitate sono Sorrento, Amalfi, Ravello, Vietri sul Mare e Positano, luoghi magici e romantici, ma anche pieni di tradizione e cultura.

3. La Reggia di Caserta

Indubbiamente uno dei monumenti campani più conosciuti al mondo. Un palazzo maestoso, circondato da immensi giardini. Un’atmosfera che trasporta i visitatori alla corte del re Carlo di Borbone che ne ordinò la costruzione per manifestare la sua potenza e grandiosità. 1200 stante e 1742 finestre, appartamenti reali, lussuose stanze, saloni ricchi di capolavori: tutto qui porta la firma di Luigi Vanvitelli, il celebre architetto. Da non perdere la Cappella Palatina, il teatrino di corte e i giardini all’inglese, tra magnifiche fontane e affascinanti giochi d’acqua.

4. Il parco del Cilento

Ad appena un’ora da Napoli, c’è un posto che merita di essere visitato. Il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano è una meta perfetta per chi ama passeggiare tra la natura, e ammirare paesaggi mozzafiato. All’interno del parco convivono archeologia, natura e tradizioni. Oltre alle zone verdi protette, è possibile visitare i siti archeologici di Paestum, Velia e la Certosa di Padula, uno dei più grandi monasteri del mondo.

5. Il Vesuvio

Un’immagine da cartolina, il panorama più rappresentativo dell’intera Campania. Il Vesuvio è un vulcano dalla scenografica bellezza, attorno al quale gravitano numerose leggende. Il padrone incontrastato della terra campana, che domina dall’alto. Dopo una lunga e soddisfacente passeggiata nel parco del Vesuvio si arriva al cospetto dell’elemento più importante, il cratere, bocca spenta che un tempo seminava terrore.

6. Piazza del Plebiscito

Il cuore della città partenopea, il cui nome deriva dal momento storico durante il quale si unirono il Regno delle due Sicilie e quello piemontese dei Savoia nel 1860. Il lungo abbraccio delle colonne della Chiesa di San Francesco da Paola circonda la piazza, sorvegliata dalle statue più importanti dei sovrani del Regno di Napoli. Quando si visita Piazza del Plebiscito c’è un rito obbligato a cui sottoporsi: ponetevi al con le spalle rivolte al Palazzo Reale e cercate di raggiungere l’estremità opposta, quella della Basilica di San Francesco di Paola, ad occhi rigorosamente chiusi. Nessuno riesce a percorrere questo tragitto in linea retta!

7. Grotta azzurra di Capri

L’isola campana più amata da poeti e turisti. Un luogo in cui mito e leggenda si fondono con la natura: il risultato è uno spettacolo di bellezza e cultura unico al mondo. Durante il tour dell’isola di Capri si può visitare la celebre Grotta Azzurra, una cavità naturale in cui ammirare dei magici effetti di luce, che donano all’acqua una particolare colorazione azzurra intensa con riflessi argentei.

8. I vicoli di Napoli

Se amate il folklore e l’immersione diretta nella cultura partenopea, i quartieri di Napoli sono una tappa obbligata. Il centro di Partenope è un intreccio di piazze, chiese, palazzi e vicoli. Il più caratteristico? Quello di San Gregorio Armeno, che si anima nel periodo natalizio grazie alla presenza delle numerose botteghe artigiane di presepi e pastori. Una passeggiata tra cultura e gusto, con sosta per assaporare l’autentica pizza napoletana.

9. Baia e la città sommersa

Non tutti sanno che in Campania esiste una piccola Atlantide: una parte del sito archeologico di Baia è rimasto sotto il livello del mare, dopo essere sprofondato a causa di fenomeni di bradisismo. Gli imperatori romani si recavano qui per riposare e trascorrere le loro vacanze nelle imponenti ville che hanno fatto costruire. Ora Baia è la meta preferita dagli appassionati di esplorazioni subacquee, desiderosi di ammirare ville, statue e strade.

10. Castel dell’Ovo

Partenope, città di leggende e misteri. I più affascinanti riguardano questo castello costruito su una roccia nel mare. Noto anche come Castel Nuovo, sorge sull’isola di Megaride e fu il primo nucleo della città. Si racconta che il poeta latino Virgilio, al quale si attribuivano doti magiche, avrebbe nascosto un uovo all’interno di una gabbia nei sotterranei del castello. La leggenda vuole che quell’uovo non debba mai essere distrutto, pena la rovina della città. Oltre le credenze popolari, c’è una certezza: la splendida vista sul mare che si può godere dall’immensa terrazza.

E ora, via, ad ammirare dal vivo questi luoghi di sconfinata bellezza, intrisi di storia, cultura e poesia!



PUBBLICITA'