Esemplari di ‘pesce spada’ allo stato giovanile, di taglia inferiore alla minima consentita per la pesca, sono stati sequestrati nel mercato ittico al dettaglio di Pozzuoli dalla Guardia Costiera. Il prodotto era pronto per essere immesso in commercio in violazione delle normative nazionali e comunitarie. Al titolare del banco di vendita e’ stata comminata una sanzione ammnistrativa per l’illecito commesso che nei casi gravi o di recidiva può ammontare fino a 75mila euro. I controlli della Capitaneria di Porto, volti ad evitare il costante depauperamento della fauna marina, avevano già portato nei giorni scorsi al sequestro di oltre 800 chilogrammi di prodotti, sempre nei mercati ittici al dettaglio di Pozzuoli, per il cattivo stato di conservazione, per vendita allo stato di novellame e per la mancanza di documentazione di rintracciabilità.

Sarri, i fischi sarebbero manifestazione d’affetto

Notizia Precedente

L’addio di Rionero al tifoso ucciso, ‘ora riflettere’

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..