Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Flash News

Maltempo, settimana difficile con neve al Nord e temporali al Sud

Pubblicato

in

allerta meteo


Dopo un avvio di dicembre piuttosto tranquillo, con poche piogge e le prime gelate in pianura al Nord, il tempo comincia a mutare radicalmente. Nei prossimi sette giorni la forza della Natura salirà in cattedra mostrando tutto il suo potenziale. Vento, pioggia, temporali, neve, nubifragi e mareggiate colpiranno l’Italia da Nord a Sud. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che nella giornata di oggi cominceranno ad affluire venti di Maestrale via via più forti sui bacini occidentali. Domani il Maestrale verrà sostituito dalla Tramontana e dalla Bora che soffieranno impetuosa; piogge e temporali colpiranno l’Abruzzo e il Molise dove la neve scenderà fin sopra i 1000 metri. Altro maltempo interesserà il Sud con temporali e possibili grandinate. Al Nord invece vedremo un cielo sereno e terso come mai l’avevamo visto in questi ultimi mesi. Il team del sito www.iLMeteo.it comunica che i venti settentrionali continueranno a soffiare anche mercoledì portando il bel tempo al Centro-Sud e alcuni temporali sul basso Tirreno (Calabria e Sicilia). Giovedì tornerà di nuovo il Maestrale ad accompagnare un debole fronte perturbato che farà fioccare fino in pianura su alcuni settori del Nordest. Attenzione infine a venerdì quando un’intensa perturbazione atlantica farà irruzione sull’Italia con venti forti o molto forti di Maestrale, Libeccio e Ponente. In questo contesto avremo mareggiate diffuse con onde alte fino a 6 metri su tutte le coste occidentali. Il maltempo si accanirà su Toscana, Umbria, Lazio e Campania con temporali, grandinate e nubifragi. Al Nord la neve potrà scendere fino in pianura (seppur debolmente) su Piemonte, Lombardia e alto Veneto, con fiocchi anche a Torino e Milano.

Continua a leggere
Pubblicità

Campania

Coronavirus, oggi in Campania 171 nuovi positivi e 69 guariti

Pubblicato

in

Coronavirus sono 171 le persone risultate positive oggi in Campania.

 

Lo rende noto l’Unita’ di Crisi della Regione Campania. Sono invece 7632 i tamponi ‘processati’ nelle ultime 24 ore. Sale quindi di oltre 20 unità il numero dei nuovi positivi ma a fronte di quasi 2mila tamponi in più.

Il totale dei positivi, in regione, dall’inizio dell’emergenza e’ dunque di 10.260 persone mentre il numero dei tamponi analizzati e’ di 540.615. Oggi non si registra alcun decesso mentre le persone, che al termine dei previsti riscontri diagnostici, sono state dichiarate guarite sono 69.

Questo il bollettino di oggi:
Positivi del giorno: 171
Tamponi del giorno: 7.632
Totale positivi: 10.260 Totale tamponi: 540.615
Deceduti del giorno: 0 Totale deceduti: 456
Guariti del giorno: 69 Totale guariti: 5.129

Continua a leggere



Calcio Napoli

Napoli, entra il ciclone Osimhen e gli azzurri ne fanno due

Pubblicato

in

Napoli, entra il ciclone Osimhen e gli azzurri ne fanno due

L’esordio dei mille spettatori al Tardini avrebbe meritato forse un’accoglienza migliore dello spettacolo offerto da Parma e NAPOLI nel lunch match della prima giornata di Serie A. Alla fine pero’ a sorridere e’ la squadra di Gattuso con una convincente vittoria per 2-0 sul primo Parma di Liverani e del nuovo presidente Kyle Krause. Nel giorno del debutto di Osimhen – l’acquisto piu’ costoso della storia del NAPOLI – a decidere una partita segnata dalle poche occasioni e dai ritmi lenti ci pensano i soliti noti: Dries Mertens, gia’ marcatore piu’ prolifico di sempre in maglia azzurra e Lorenzo Insigne. Le statistiche a fine primo tempo sono infatti eloquenti: 60% del possesso a favore del NAPOLI, zero tiri in porta per i partenopei, uno solo per i padroni di casa con una conclusione velleitaria di Inglese controllata comodamente da Ospina al 24′. Nella ripresa il primo vero squillo della partita e’ di un centrocampista: al 55′ Kucka fa sfilare una palla in verticale e lascia partire un destro di poco sopra la traversa. Al 62′ Gattuso decide di cambiare: Demme – gia’ ammonito – lascia spazio all’esordio di Osimhen e al 4-2-3-1. E il maggior peso offensivo del NAPOLI si fa subito sentire 2′ dopo: Lozano crossa in area, Iacoponi di testa regala un assist involontario a Mertens che col mancino non perdona e firma il primo gol ufficiale della stagione degli azzurri. Al 68′ il NAPOLI sfiora il raddoppio: Osimhen libera al tiro Insigne che col destro colpisce il palo. Ma il 2-0 definitivo e’ solo rinviato al 77′: Lozano intercetta un passaggio di Iacoponi, calcia in diagonale e sulla respinta corta di Sepe c’e’ il tap in vincente di Insigne.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette