“La farsa di De Luca sui navigator continua”. Lo ha dichiarato la capogruppo regionale campana del Movimento 5 stelle Valeria Ciarambino. “Con l’ultima delibera – ha proseguito Ciarambino – il governatore della Campania ributta la palla nel campo di Anpal, specificando chiaramente che i navigator non dovranno essere impiegati in Campania per inserire o reinserire nel mercato del lavoro i percettori di reddito di cittadinanza, che nella nostra regione ammontano a quota 200nmila, bensi’ per l’assistenza a progetti rivolti a disoccupati di lunga durata e ai lavoratori svantaggiati. Sa bene De Luca che questo non e’ possibile, essendo i navigator figure create nell’ambito della legge istitutiva del reddito di cittadinanza. Dunque, bloccandone di fatto e consapevolmente le assunzioni”. “L’ennesimo colpo di scena creato ad arte e sempre con lo stesso fine – ha concluso Ciarambino – tentare di boicottare la fase due del reddito sulla pelle di 471 laureati che hanno superato una selezione pubblica e trasparente”.

Napoli, 4 specialisti della truffa dello specchietto denunciati dalla polizia

Notizia Precedente

Tempesta su Capri: danni alla Torre della Piazzetta

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..