Regione Campania, la Ciarambino: ‘La farsa di De Luca sui navigator continua’

SULLO STESSO ARGOMENTO

“La farsa di De Luca sui navigator continua”. Lo ha dichiarato la capogruppo regionale campana del Movimento 5 stelle Valeria Ciarambino. “Con l’ultima delibera – ha proseguito Ciarambino – il governatore della Campania ributta la palla nel campo di Anpal, specificando chiaramente che i navigator non dovranno essere impiegati in Campania per inserire o reinserire nel mercato del lavoro i percettori di reddito di cittadinanza, che nella nostra regione ammontano a quota 200nmila, bensi’ per l’assistenza a progetti rivolti a disoccupati di lunga durata e ai lavoratori svantaggiati. Sa bene De Luca che questo non e’ possibile, essendo i navigator figure create nell’ambito della legge istitutiva del reddito di cittadinanza. Dunque, bloccandone di fatto e consapevolmente le assunzioni”. “L’ennesimo colpo di scena creato ad arte e sempre con lo stesso fine – ha concluso Ciarambino – tentare di boicottare la fase due del reddito sulla pelle di 471 laureati che hanno superato una selezione pubblica e trasparente”.






LEGGI ANCHE

Violentò una turista a Sorrento: arrestato tunisino

Oggi, a Marsala, in Sicilia, i Carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno eseguito un'ordinanza di custodia in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di...

Nola, fatture false: sequestrati circa 8 milion i di euro a società di commercio alcolici

Stamane i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice...

Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE