Pizza Awards Italia, la pizzeria ‘Pepe in grani’ fa il poker: pienone di riconoscimenti per la Campania

La Campania si conferma la patria della pizza. E’ un podio tutto campano quello della terza edizione dei “Pizza Awards Italia”, Oscar della pizza italiana tenuto a Roma negli spazi del Roma Convention Center La Nuvola in occasione della rassegna enogastronomica “Excellence 2019”. A trionfare è Franco Pepe con “Pepe in Grani”, pizzeria di Caiazzo (Caserta), che si è aggiudicata un poker di riconoscimenti: Miglior Pizza d’Italia, Miglior Pizza Tradizionale e Miglior Pizza della Campania. Pepe vince anche il premio di Miglior Pizzaiolo dell’anno. I riconoscimenti dei “Pizza Awards Italia” sono stati in totale 38 (18 nazionali e 20 regionali) assegnati da 200 giornalisti accreditati. Il premio per miglior pizza contemporanea e miglior pizza fritta va a “I Masanielli” (Caserta) di Francesco Martucci. Teresa Iorio, de “Dalle Figlie di Iorio” di Napoli, è vincitrice del titolo di Pizzaiola dell’Anno. Miglior Giovane Pizzaiolo dell’anno è Luca Mastracci di Pupillo a Frosinone. La Miglior Pizza Romana è quella di “180 g”. di Jacopo Mercuro e Mirco Rizzo a Centocelle (Roma), il Miglior Format di Pizzeria quello di Pizzium a Milano, la Miglior Carta dei Vini e delle Birre quella dei fratelli Francesco e Salvatore Salvo a San Giorgio a Cremano. Miglior Pizza Napoletana è “Le Paru’le” di Pignalosa a Ercolano (Napoli). Premiati come Ambasciatori della Pizza nel Mondo, Alessandro Condurro (L’Antica Pizzeria da Michele) e Gino Sorbillo (Sorbillo ai Tribunali). Successi regionali per “Seu Pizza Illuminati” (Lazio), “Da Zero” (Lombardia e Basilicata), “I Tigli” (Veneto), “L’Apogeo” (Toscana), “400 Gradi” (Puglia), “Piano B” (Sicilia).

Contenuti Sponsorizzati