Agro nocerino sarnese sott’acqua, con decine di aziende con i terreni allagati dalla violente precipitazioni della notte, che hanno provocato lo straripamento del Rio San Marino. Migliaia di ettari di terreno nei comuni di Sarno, San Valentino, san Marzano, Angri, Scafati fino a Castellamare di Stabia sono finiti sott’acqua, provocando danni alle coltivazioni invernali in pieno campo e sotto serra, in particolare cipollotti, insalate, broccoli, cavolfiori e finocchi. E’ quanto emerge da un primo monitoraggio della Coldiretti Salerno che sta ricevendo nelle ultime ore decine di segnalazioni di agricoltori danneggiati dall’ondata di forte vento e pioggia che ha colpito la provincia di Salerno. “Allagamenti si registrano un po’ in tutte le aree interessate dalle perturbazioni – spiega il direttore di Coldiretti Enzo Tropiano – la situazione piu’ critica si registra nell’agro sarnese nocerino con danni ai campi coltivati ad ortaggi invernali. L’acqua e il forte vento hanno creato problemi anche alle serre in varie zone della provincia. A preoccupare per la pioggia incessante sono anche le frane e gli smottamenti sulle strade secondarie. Le nostre strutture Coldiretti sono impegnate nel monitoraggio delle richieste di assistenza e nella valutazione dei danni”.



Pubblicità'

‘Papà Toni mi ha messo sotto il rubinetto, mi voleva affogare’, il drammatico racconto della sorellina del piccolo Giuseppe

Notizia Precedente

Genk: Berge al Napoli? Ne abbiamo parlato ma c’è pure il Liverpool

Prossima Notizia