L’acido salicilico prende il nome dal salice, nel XIX è stato estratto per la prima volta da una corteccia di questa pianta.

Negli anni ’80 venne utilizzato per via orale come infiammatorio, però nel 2019 viene utilizzato localmente.

L’acido salicilico ha infatti ottime proprietà esfolianti, lenitive e batteriostatiche, e viene utilizzato per produrre le migliori creme dermatologiche e cosmetici. Viene adoperato principalmente per trattare la pelle del viso, essendo molto delicata, e permette di fornire un’ottima soluzione per acne, ipercheratosi che provoca un ispessimento della cute e verso le irritazioni.

Vuoi conoscere la migliore crema all’acido salicilico?

Nell’articolo di oggi andremo a spiegarti il funzionamento del principio attivo , le proprietà e i beneficiaci, in modo tale da aiutarti a scegliere la migliore crema, o meglio la più adatta alle tue esigenze. Esistono infatti prodotti specifici a seconda del tipo di problema secondo quanto ci illustra Soluzione.online .

Che cos’é l’acido salicilico?

L’acido salicilico appartiene ai salicilati, ha formula chimica C7H6O3 e viene identificato come acido 2-idrossibenzioico.

Puoi trovare l’acido salicilico anche in natura:

  • Nella frutta, nelle pesche, nelle albicocche, nei mirtilli, nell’uva, nelle arance, nelle fragole, nell’ananas e nelle pesche.
  • Nella verdura, negli spinaci, nella cicoria e nel radicchio.
  • Nelle piante: su tulipani salice bianco, giacinti e violette.

L’acido salicilico pur non presentando effetti collaterali e controindicazioni particolari può provocare allergia o una forte irritazione alle persone sensibili ai salicilati. Prima di utilizzarlo assicurati di non avere la pelle sensibile al principio attivo.

A cosa serve l’acido salicilico?

Quando l’acido salicilico viene utilizzato direttamente sulla pelle favorisce il rinnovamento cellulare, fornendoti come risultato una pelle più liscia, più chiara e soprattutto più lineare.

Solitamente viene utilizzato con concentrazione dell’1-2%, in modo particolare per creme per il viso o per calli, duroni e verruche delle mani e dei piedi.

Per un uso più specifico, ha concentrazione del 25-30%; in questo caso è destinato ad ospedali ed ambulatori; in questo caso però può essere somministrato solamente da medici specializzati.

Quando viene utilizzato a scopo terapeutico viene applicato per†cicli di trattamento, a seconda della gravità della patologia della pelle le sedute possono variare da 3 a 5.

In ogni caso i prodotti a base di acido salicilico vanno utilizzati per via locale, a prescindere che siano farmaci o semplici creme cosmetiche.

Come si usa l’acido salicilico?

In genere Ë sufficiente applicare l’acido salicilico, una o al massimo due volte al giorno, nella zona che ha necessità del trattamento. Eliminando le cellule morte dalla pelle facilita l’assorbimento dei principi attivi la pelle.

Ora ti mostreremo quali sono le principali proprietà cosmetiche dell’acido salicilico, continua a leggere.

Proprietà dell’acido salicilico

Considerando le sue proprietà cheratolitiche l’acido salicilico viene spesso impiegato per sciogliere possiede proprietà cheratolitiche capaci di sciogliere lo strato di pelle più esterna senza provocare danni al derma.

» molto utilizzato per trattare calli, verruche, e per produrre creme e scrub per il viso. Possiede infatti anche proprietà cicatrizzanti e antisettiche che gli permettono di far fronte all’acne e alle imperfezioni della pelle.

Come scegliere la migliore crema all’acido salicilico

Il modo migliore per scegliere ‘la migliore crema a base di acido salicilico’ è controllare la lista degli ingredienti o INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients).

Quando il nome Salicylic acid è in cima alla lista significa che la crema o la pomata è di qualità, risulta pertanto ricca del principio attivo e riuscirà a risolverti il problema.

Per esempio in presenza di acne è sufficiente applicare le creme un paio di volte al giorno e in qualche settimana il problema scompare.

Crema acido salicilico per verruche

Le verruche si formano quando si indeboliscono le difese immunitarie e sono molto fastidiose, principalmente dal punto di vista estetico.

L’acido salicilico è un ottimo rimedio grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, in commercio sono presenti diverse creme specifiche per il trattamento di questa patologia.

Crema acido salicilico per calli

I calli si presentano come un indurimento della pelle, principalmente si manifestano su mani e piedi, perÚ possono presentarsi anche in altre parti del corpo.

Sei mai stato affetto da calli? In presenza di calli l’acido salicilico agisce sull’epidermide eliminando le cellule morte e favorendo il naturale sviluppo della pelle.

In questi casi ti sarà sufficiente applicare una crema nella zona localizzata, fai attenzione a non applicarla anche nelle aree vicine.

Crema acido salicilico al 5%

La crema all’acido salicilico al 5% Ë un unguento particolarmente adatto in presenza di psoriasi, acne. Si è dimostrato molto valido anche per rimuovere calli e verruche.

La modalità di trattamento è molto semplice: Ti è sufficiente applicare la crema localmente una volta al giorno. Ricordati di utilizzare una minima quantità di unguento sulla zona interessata, poi ti è sufficiente massaggiare per alcuni minuti in modo tale da farla assorbire; a questo punto lascia agire e il gioco è fatto.

Stai molto attento a non eccedere con le dose, un sovra-dosaggio può causare dei spiacevoli inconvenienti: nausea, vomito e vertigini.

Prima di utilizzare questo prodotto è consigliato rivolgersi ad un medico, meglio ancora se dermatologo.

Crema acido salicilico: Opinioni e Recensioni

L’acido salicilico come scritto in precedenza agisce sullo strato di pelle più esterno e non irrita quelli più profondi, si limita ad una pulizia superficiale eliminando l’eccesso di cheratina.

Le proprietà antinfiammatorie gli permettono di fornire un ottimo rimedio anche per la forfora, puoi riscontrare notevoli miglioramenti in poche settimane.

Può presentare alcuni effetti collaterali, soprattutto per coloro che sono sensibili al principio attivo, i sintomi possono variare da reazioni allergiche a irritazioni della pelle, nei casi peggiori può provocare dermatiti. allergiche o irritazioni della pelle.

Prurito e orticaria sono i sintomi più diffusi, nei casi più gravi si possono riscontrare difficoltà di respirazione, mal di testa o addirittura gonfiore del viso.

In questi casi ti consigliamo ti sospendere immediatamente il trattamento e di farti visitare dal tuo medico di base che saprà consigliarti al meglio, in ogni caso leggi sempre con molta attenzione il foglio illustrativo.

Fipro sul Napoli, no a multe, decisioni ingiustificate

Notizia Precedente

Napoli, evaso dal carcere di Secondigliano da 7 anni rintracciato in pieno centro

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare