Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Calcio

Basta un tempo alla Casertana per sbrigare la pratica Avellino, Starita e D’Angelo firmano il successo dei falchetti

Pubblicato

in



Ginestra: ” Ci tengo a dedicare questa vittoria a moglie, a mio padre che non c’è più, a Gigi Castaldo che è a casa con 40 di febbre e siamo stati sempre in contatto

Si tinge di rossoblu il derby del ‘Pinto’ tra e Avellino.

Gli uomini di mister Ginestra piazzano un uno-due micidiale nella prima frazione di gioco con Starita prima, abile nel correggere in rete il palo colpito dal velenoso diagonale di Origlia, e dall’ex Angelo D’Angelo, preciso nell’insaccare di testa su assist di Aurilia allo scadere del primo tempo. Tuttavia, la prima occasione da goal del match capita all’Avellino al 6′ con il palo colpito di testa da Charpentier a ridosso dell’area piccola. Nella ripresa l’Avellino prova a raddrizzare le sorti del match con Laezza e, successivamente, con Zullo e l’altro ex di turno Alfageme tuttavia senza fortuna. Alla fine trionfa la Casertana che festeggia la vittoria del derby fra le mura amiche assicurandosi tre punti importanti per il prosieguo della stagione.

”Affrontare l’Avellino è dura – ha dichiarato mister Ciro Ginestra in sala stampa al termine del match -. E’ una squadra organizzata, che si difende bene. Bisogna essere onesti, siamo stati anche fortunati. Loro sullo 0-0 hanno preso il palo, episodio che poteva cambiare l’inerzia della gara. Poi dopo siamo stati bravi noi a prendere in mano il pallino del gioco e a cercare i momenti giusti per colpire. Nel secondo tempo ci siamo abbassati un po’, cercando di portare la partita verso la fine con il palleggio o con le palle lunghe. Non è piaciuta la ripresa. Ma il campo era difficile. Devo solo ringraziare i miei ragazzi perché hanno fatto una partita incredibile sotto l’aspetto fisico e mentale. Giocare un derby è sempre difficile, soprattutto nelle condizioni in cui siamo noi. Abbiamo giocatori che giocano al 50/60%. Siamo strafelici di questa vittoria, ma la strada è ancora lunghissima. Dopo le vittorie non bisogna esaltarsi, ma solo lavorare. Dobbiamo raggiungere i 40 punti il prima possibile, poi si vedrà. Se la raggiungiamo in anticipo, cambieremo obiettivo. Ma ora dobbiamo solo pensare a lavorare a testa bassa”.

”Ha vinto chi è stato aggressivo e cattivo su ogni pallone – ha commentato invece l’allenatore dell’Avellino, mister Ezio Capuano – onore alla Casertana che ha fatto di tutto per portarsi i tre punti a casa, con esperienza ed intelligenza. Come contro il Potenza, dopo il palo ci siamo fermati, siamo calati ed abbiamo subito. I fischi? Siamo l’Avellino, la maglia che indossiamo è pesante e piena di responsabilità: dopo quattro sconfitte di fila sono meritati”.

Tabellino

Casertana-Avellino 2-0 | 8′ pt Starita, 46′ pt D’Angelo.

Casertana (3-5-2): Crispino; Rainone (33′ pt Paparusso), Silva, Caldore; Longo, D’Angelo, Santoro, Clemente (27′ st Matese), Adamo; Starita, Origlia (34′ st Floro Flores). A disp.: Zivkovic, Galluzzo, Gonzalez, Zito, Zivkov, Ciriello, Varesanovic, Petito. All.: Ginestra.

Avellino (3-5-2): Tonti; Illanes, Zullo, Laezza; Celjak (11′ st Silvestri), De Marco, Di Paolantonio, Rossetti (1′ st Njie), Micovschi (23′ st Karic); Albadoro (11′ st Alfageme), Charpentier. A disp.: Pizzella, Abibi, Palmisano, Morero, Carbonelli, Evangelista. All.: Capuano.

Arbitro: D’Ascanio di Ancona.

Assistenti: Meocci di Siena e Mariottini di Arezzo.

Note – Ammoniti: 44’pt Albadoro, 15′ st Silvestri (gioco scorretto), 20′ st Adamo, 42′ st Matese (comportamento non regolamentare); Angoli 1-4; Rec.: 2′ pt, 5′ st.

di Mario Miccio

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

Parma-Napoli con mille tifosi allo stadio, tutti seduti e con mascherine

Pubblicato

in

Parma-Napoli con mille tifosi allo stadio, tutti seduti e con mascherine.

 

Il pubblico comincia a tornare negli stadi in Emilia-Romagna ma la presenza dei tifosi sugli spalti sara’ molto diversa dalla “normalita’” pre-Covid. La deroga concessa dalla Regione per le partite di domenica di Parma-Napoli e Sassuolo-Cagliari vieta di assistere alle partite da postazioni in piedi, di introdurre all’interno dello stadio striscioni, bandiere o altro materiale e vieta anche qualsiasi forma di contatto fra giocatori e spettatori alla fine della manifestazione. I tifosi dovranno indossare la mascherina, la vendita di biglietti esclusivamente online. (ANSA). PSS 18-SET-20 18:36 NNNN

Il pubblico torna allo stadio per le prime partite di serie A e per il Gran Premio di Formula 1 a Imola. Fino a mille tifosi potranno assistere domenica 20 settembre alle partite della prima di campionato Parma-Napoli, al Tardini della citta’ emiliana, e Sassuolo-Cagliari, allo stadio Mapei di Reggio Emilia. A Imola, invece, per il Gran Premio di Formula 1 dal 31 ottobre al primo novembre sulle tribune potranno essere presenti fino a 13.147 spettatori. L’ok con ordinanza della Regione Emilia-Romagna che concede la deroga al numero massimo di spettatori previsti per gli eventi sportivi nazionali e internazionali,

Continua a leggere



Calcio

Parma calcio al Krause Group: inizia l’era americana

Pubblicato

in

 Parma calcio al Krause Group: inizia l’era americana

Il Parma calcio diventa americano. L’annuncio arriva da Nuovo Inizio, la societa’ composta da un gruppo di imprenditori parmigiani che aveva la maggioranza delle quote e da Krause Group, attraverso cui la famiglia americana Krause controlla una diversificata serie di business. Krause Group ha acquisito il 90% di Parma Calcio 1913 srl e il 99% di Progetto Stadio Parma srl, la societa’ Spv creata per la gestione del progetto di ristrutturazione dello Stadio Tardini. Il 9% del Parma resta a Nuovo Inizio, l’1% a Parma Partecipazioni Calcistiche, la societa’ che riunisce l’azionariato diffuso dei tifosi.

Una volta riportata in Serie A la squadra della nostra citta’, ripartita dai dilettanti solo 5 anni fa, i soci di Nuovo Inizio avevano assunto l’impegno di identificare un nuovo azionista di maggioranza che avesse solidita’, passione e competenze per garantire un futuro sereno al Parma Calcio” – ha detto Marco Ferrari, presidente di Nuovo Inizio, spiegando che “l’atto stipulato questa mattina conclude questa missione: la passione di Kyle Krause e della sua famiglia per il nostro Paese, il nostro sport e la nostra citta’ li rende le persone piu’ adatte a scrivere un nuovo capitolo nella storia del Parma. Alla famiglia Krause va il nostro piu’ grande in bocca al lupo, mentre a tutti coloro che in questi anni ci hanno aiutato e supportato nei modi piu’ diversi, va il nostro ringraziamento”. Krause Group Ltd, informa una nota, e’ stato assistito nell’operazione da Mark McManigal in qualita’ di advisor finanziario e dagli avvocati Raffaele Caldarone e Jacopo Arnaboldi (Nctm), in qualita’ di advisor legali. Nuovo Inizio Srl e’ stato assistito dal dottor Luigi Capitani (Studio Capitani Picone) e da Andrea Mora (Mora & Associati), in qualita’ di advisor finanziari; dagli avvocati Bruno Gattai, Federico Bal e Jacopo Ceccherini (Gattai, Minoli, Agostinelli, Partners) e dall’avvocato Michele Belli (Studio legale Belli), in qualita’ di advisor legali.

 

 

Continua a leggere



Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?