______________________________

Il tavolo su , in programma domani a Palazzo Chigi, “non e’ una cosa di poco conto” e l’azienda, “di fronte a questo rinnovato interesse delle istituzioni, deve ridiscutere le scelte e ritirare la procedura di licenziamento”. E’ l’auspicio espresso dal ministro per il Sud, , al termine dell’incontro con il presidente della Regione Vincenzo De Luca. “Sono convinto che si sia mosso bene – ragiona – nell’affermare la volontà decisa della politica di non piegarsi a scelte spesso discutibili, prese altrove, sulle spalle dei lavoratori senza confronto, venendo meno alle indicazioni dei piani industriali definiti nel passato”. Per Provenzano l’incontro di domani dimostra che “quando ci sono in campo questioni industriali importanti, la politica e le istituzioni devono far sentire tutta loro presenza e forza”. “Il ministro Provenzano ha lanciato grandi segnali di concretezza. Intervenire sull’impianto legislativo della legge Madia, dando continuità a ciò che si sta cercando di fare in Campania con il Piano per il Lavoro, sanare la vicenda dei navigator, ci sembrano interventi di una certa rilevanza. Rimangono però problemi di risorse da assegnare alle Regioni per investimenti su infrastrutture ed occupazione. La Campania, nell’ambito del Piano per il Mezzogiorno auspicato dal premier Conte, deve essere centrale. Ci auguriamo che il ritrovato dialogo tra Regione e Governo non si fermi a titoli e proclami ma prosegua e si concretizzi quanto prima a cominciare dall’incontro di domani a Palazzo Chigi con i lavoratori della e le organizzazioni sindacali di categoria per questa vertenza, che è il simbolo delle battaglie per il lavoro in questa regione, può rappresentare il primo vero banco di prova per questo Governo”. Così il segretario generale Cgil Campania, Nicola Ricci, commentando l’incontro di oggi tra il ministro per il Sud, e il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca.



Cronache Tv




Ti potrebbe interessare..